rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024

No ai buoni pasto se c'è la mensa aziendale

Tutto nasce, scrive lavorofisco.it, dal ricorso di un lavoratore. Si matura il diritto al buono pasto soltanto se nel luogo di lavoro manca una mensa aziendale o un servizio sostitutivo in locali convenzionati

Non si ha diritto ad avere buoni pasto se nel luogo di lavoro è presente una mensa aziendale. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano con la sentenza n. 3202 del 25 novembre 2015. In pratica il diritto alla fruizione del pasto aziendale non deve per forza di cose coincidere con il diritto alla percezione del ticket restaurant. Si matura il diritto al buono pasto soltanto se nel luogo di lavoro manca una mensa aziendale o un servizio sostitutivo in locali convenzionati.

Tutto nasce, scrive lavorofisco.it, dal ricorso di un lavoratore che spiegava di aver percepito dall’assunzione e sino al mese di novembre del 2008 tickets restaurant del valore di Euro 6,20 per giornata di lavoro, sino al trasferimento, nel dicembre del 2008, presso altra sede, dove svolgeva turni in terza dalle 6 alle 14, dalle 14 alle 22 e dalle 22 alle 6, sino al luglio del 2011, momento nel quale riprendeva la corresponsione dei tickets restaurant. 

Assumeva il proprio diritto al pagamento dei tickets restaurant, sulla base delle previsioni dell’art. 19 CCNL applicato, nel periodo indicato e, pertanto, richiedeva la condanna della società alla consegna dei buoni.


Il Tribunale di Milano ha respinto il ricorso presentato dal lavoratore. La società aveva predisposto infatti un servizio sostitutivo fruibile mediante smart card ricaricabile, del quale lo stesso lavoratore aveva fruito.

Fonte: Lavorofisco.it →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No ai buoni pasto se c'è la mensa aziendale

Today è in caricamento