Lunedì, 18 Ottobre 2021

Torna online Butac, il sito contro le bufale bloccato dai giudici

Il titolare del sito anti ‘bufale’: "La causa è ancora aperta, per una notizia ritenuta diffamatoria il sequestro dell’intero sito è apparsa una misura eccessiva e sproporzionata"

Torna online il sito antibufale Butac.it, chiuso nei giorni scorsi in conseguenza del sequestro preventivo disposto dal Gip del Tribunale di Bologna. Il provvedimento giudiziario era stato aperto a seguito di una querela per diffamazione per un articolo pubblicato sul sito nel 2015, da parte di un medico oncologo pugliese. Ora resta oscurata unicamente la pagina con l'articolo in questione. Ed ecco il commento a caldo del bolognese Michelangelo Coltelli, titolare del sito, a BolognaToday:

"Soddisfazione e ringraziamento a tutti gli amici, i follower e i rappresentanti del mondo del giornalismo e delle istituzioni per l’affetto dimostrato ed al PM e ai difensori per aver consentito di ripristinare in tempi celeri la libertà d’informazione dato che per una notizia ritenuta diffamatoria il sequestro dell’intero sito è apparsa a tutti da subito una misura eccessiva e sproporzionata".

Bufale online, parla l'oncologo che ha denunciato il sito Butac 

"Con Butac ho tentato di migliorare la visibilità di un certo tipo di corretta informazione. Non ho una preparazione scientifica, quanto faccio ogni giorno necessita studio, oltre all’aiuto di valenti collaboratori specializzati in più campi, dalla medicina alla tecnologia". Dopo il provvedimento disposto dalla Procura di Bologna, competente per territorio, richiesta di dissequestro era stata annunciata dai gestori delle pagine nei giorni scorsi. Oggi il sito è tornato online.

MichelangeloColtelli-3-2

Fonte: BolognaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna online Butac, il sito contro le bufale bloccato dai giudici

Today è in caricamento