Domenica, 16 Maggio 2021
Spagna

Viaggia in auto per l'Europa col cadavere del compagno (morto da settimane) sul sedile del passeggero

La polizia catalana si è messa all'inseguimento di un'auto che procedeva contromano in autostrada. Un uomo di 66 anni è stato arrestato nei giorni scorsi dopo aver guidato per oltre 40 chilometri contromano tra Le Bolou (Francia) ed l'Escala (Girona)

Immagine di repertorio

Il film "Weekend con il morto" ha fatto storia a fine anni '80. Una pellicola di culto, ma nessuno immaginava che qualcosa di simile potesse succedere nel mondo reale. Una storia "d'amore" ma dai contorni un filo inquietanti arriva dalla Spagna. La polizia catalana si è messa all'inseguimento di una automobile che procedeva contromano in autostrada. Un uomo di 66 anni è stato arrestato nei giorni scorsi dopo aver guidato per oltre 40 chilometri contromano tra Le Bolou (Francia) ed l'Escala (Girona) con il cadavere del suo compagno sul sedile del passeggero. Il corpo della vittima, un uomo di 88 anni, era in uno stato di decomposizione avanzato e alcuni arti e mani mostravano già segni di mummificazione. Nessun segno di morte violenta. Come racconta il quotidiano La Vanguardia, il cadavere era avvolto da una coperta e aveva la cintura di sicurezza allacciata.

L'uomo era morto da circa tre settimane

In assenza di un'autopsia che determini l'ora e le cause della sua morte, si è stimato che l'uomo era morto da circa tre settimane. Forse di più. Un periodo durante il quale il compagno avrebbe fatto diversi viaggi in luoghi in Spagna e in Europa con il corpo nel veicolo. Secondo i Mossos, gli agenti spagnoli, i due si sarebbero recati a Madrid, Vilafranca del Penedès e, nonostante le difficoltà di muoversi liberamente a causa di questa pandemia, sarebbero addirittura andati all'estero e sarebbero stati pure in Italia. Non ci sono certezze in merito.

La macabra vicenda è stata scoperta però solo quando l'uomo fermato, con radici galiziane e doppia nazionalità svizzera e spagnola, ha aggirato un controllo della Polizia aerea e di frontiera (PAF) a Le Boulou. Quando ha visto gli agenti, ha fatto inversione e dopo aver guidato per 10 chilometri in territorio francese è entrato in Catalogna, dove ha percorso una trentina di chilometri contromano sull'AP-7 prima di causare un incidente a Jafre.

E' stato fermato dopo un inseguimento e un incidente stradale

Era circa mezzogiorno quando i Mossos hanno ricevuto la segnalazione di un veicolo contromano sull'AP-7, verso sud, entrato dal confine con la Francia. Nonostante gli agenti lo abbiano sollecitato più volte a fermarsi, l'autista ha ignorato tutte le indicazioni. Ha preso l'uscita 5 a l'Escala e ha proseguito sulla strada locale GI-634 dove ha avuto un incidente.

Quando gli agenti hanno ispezionato il bagagliaio e l'interno dell'auto, hanno scoperto una scena raccapricciante: nel sedile del passeggero anteriore c'era il cadavere, in stato di putrefazione, di un uomo. La persona arrestata avrebbe spiegato loro che era il suo partner e che "lo amava moltissimo", ma ha fornito versioni contraddittorie. Oggi si ipotizza che l'uomo volesse portare il suo compagno morto in Svizzera, paese di cui era originario. E' stato arrestato in quanto presunto autore di un reato contro la sicurezza stradale e per guida spericolata e trasferito al commissariato di Bisbal d'Empordà. I dettagli di questo caso misterioso e surreale rimangono tutti da chiarire.

Fonte: La Vanguardia →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggia in auto per l'Europa col cadavere del compagno (morto da settimane) sul sedile del passeggero

Today è in caricamento