Martedì, 23 Luglio 2024

Centinaia di cadaveri "donati alla scienza" ammassati nelle cantine dell'università

Più di 250 cadaveri "donati alla scienza" sono abbandonati e ammassati nelle cantine dell'Università Complutense di Madrid, alla Facolta di Medicina

La notizia è stata data dal sito web del quotidiano El Mundo. Più di 250 cadaveri "donati alla scienza" sono abbandonati e ammassati nelle cantine dell'Università Complutense di Madrid, alla Facolta di Medicina.

Non c'è abbastanza personale che lavora al forno crematorio, e i corpi non possono quindi essere cremati. El Mundo parla apertamente di "cantina degli orrori" e di "fossa comune". Ramon Merida, direttore del dipartimento di Anatomia ed Embriologia Umana II della Facoltà, spiega così l'emergenza che si è venuta a creare.

"Il funzionario che opera al forno crematorio è andato in prepensionamento a dicembre e non si può convocare un concorso per sostituirlo. La responsabilità è dei sindacati che denunciano che il forno non è in buone condizioni".

I sindacati protestano, e non da oggi. Il forno crematorio, installato nel 1991, emetterebbe secondo loro virus e batteri nell'aria, pregiudicando la salute di chi vi lavora. Ma la soluzione è stata quasi trovata e dalla Facoltà assicurano che "i cadaveri infetti non si toccano in assoluto, ma si inceneriscono direttamente".

C'è per legge un limite di 50 donazioni di cadaveri all'anno che l'Università può ricevere, ma per il resto la normativa è vaga e per questo motivo la situazione è arrivata fino a questo punto.

Fonte: El Mundo →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di cadaveri "donati alla scienza" ammassati nelle cantine dell'università
Today è in caricamento