Giovedì, 16 Settembre 2021

Camionista fermato per un controllo: i risultati choc dell'alcol test

L'uomo era alla guida di un mezzo pesante con un rimorchio: gli agenti lo hanno bloccato prima che potesse far danni

Foto d'archivio

Ubriaco fradicio alla guida del camion. Per fortuna però l’uomo al volante, un 46enne di Conegliano, è stato fermato dalla polizia prima che potesse far danni. Nei pressi del casello di Treviso Nord dell’A27, racconta TrevisoToday, gli agenti di pattuglia hanno notato un mezzo pesante composto da trattore stradale e semirimorchio che manteneva un’andatura piuttosto irregolare.

Sono scattati così i controlli, ma già il tanfo di alcol che arrivava dalla cabina del camion non lasciava presagire nulla di buono. E in effetti una volta sceso dal mezzo il conducente è subito apparso piuttosto alticcio. Ma usiamo un eufemismo.

L’accertamento alcolemico ha infatti evidenziato alla prima prova un tasso di alcol nel sangue di ben 1,44 g/l e, alla seconda prova, addirittura di 1,54 g/l (il valore in netto aumento sarebbe un segnale che l’alcol è stato assunto non molto tempo prima di mettersi alla guida).

Il conducente, che era già incorso nel 2009 e nel 2012 in sanzioni penali per guida in stato di ebrezza, rischia ora fino a 9 mesi di arresto e 5mila euro di multa oltre alla sospensione della patente di guida (immediatamente ritirata dagli operatori) per un anno. Il mezzo pesante, carico con oltre 30 tonnellate di merce di vario tipo, era destinato a Bergamo, con le immaginabili tragiche conseguenze che avrebbe potuto avere un viaggio così lungo effettuato con quel mezzo in quelle condizioni.

Fonte: TrevisoToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camionista fermato per un controllo: i risultati choc dell'alcol test

Today è in caricamento