Venerdì, 17 Settembre 2021

La candidata se ne va perché molestata: bufera in Gran Bretagna

Natasha Bolter, candidata del partito di estrema destra inglese, lo ha lasciato accusando il segretario Robert Bird di molestie sessuali. Ukip nella bufera mediatica

Il partito dell'estrema destra britannica, che in parlamento europeo aveva trovato un'intesa con Grillo, è nella bufera. Una delle sue candidate di punta Natasha Bolter, ex laburista passata tra le fila degli estremisti di destra, ha lasciato il partito. Sono le ragioni ad alzare il polverone: la donna ha accusato il segretario dell'Ukip, Robert Bird, di molestie sessuali.

Secondo quanto affermato da Bolter, l'episodio sarebbe avvenuto proprio durante il colloquio con Bird, che aveva lo scopo di valutare la sua candidatura. In un'intervista al Times, la donna spiega che era stato lo stesso Bird a invitarla al suo club nella capitale, Londra:

Quando l'ho raggiunto ho capito che non era davvero interessato a quanto ho da offrire come politica. Mi ha anche detto: "Sei molto attraente, vieni a cas a con me?"


Intanto il partito sta agendo per cercare di comprendere che fare con il segretario nella bufera: lunedì otto dicembre Robert Bird è stato sospeso dopo le "accuse di comportamento improprio". Il segretario ha negato tutto, sostenendo invece che la relazione tra lui e la Bolter sia stata pienamente consensuale.

Fonte: The Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La candidata se ne va perché molestata: bufera in Gran Bretagna

Today è in caricamento