rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022

"Il candidato dei popolari europei è Monti, non Berlusconi"

Il capogruppo del Ppe, Joseph Daul, ribadisce che i popolari europei sono schierati al fianco di Mario Monti

"Il candidato del Ppe è il signor Monti. Ma com'e sempre il caso in Italia è complicato: abbiamo tre partiti, l'Udc, Monti e il partito Berlusconi, e sono tutti e tre membri del Ppe. Non è il solo paese in cui c'è questa situazione, abbiamo 52 partiti in 27 Stati membri, questo è il centro-destra". Questa la dichiarazione del capogruppo del Ppe, Joseph Daul, fatta parlando con alcuni cronisti a margine di una sua conferenza stampa oggi a Strasburgo.

Daul ha detto di mantenere le sue note posizioni su Berlusconi (criticato per aver fatto cadere il governo Monti e per le sue affermazioni populiste e antieuropee), ma di non volersi immischiare nella campagna elettorale italiana. I conti nel Ppe, ha fatto capire replicando a chi gli chiedeva se sia possibile parlare di espulsione, verranno fatti dopo il voto, distinguendo fra Berlusconi come persona e il Pdl. "Parliamo di un partito e parliamo di un uomo, faremo la sintesi dopo le elezioni, non mi fate dire ciò che non posso dire: per me un partito è un partito, non è solo un uomo", ha detto Daul.

Poco prima, in conferenza stampa, il capogruppo del Ppe aveva affermato: "Non voglio attaccare tutti i giorni il signor Berlusconi, per far sì che lui possa attaccare questa orribile Europa, questa orribile Merkel, questi orribili francesi, vedete come si comportano. Ora che siamo in campagna elettorale voglio rispettare l'elettore ed il cittadino italiano, non ho bisogno di portare un 2-3% in più al populismo".

"Lotterò sempre contro i populismi, ma al momento in cui siamo non ci dobbiamo immischiare nella campagna elettorale. Siamo in democrazia, l'Italia è una democrazia perfetta, è il popolo italiano che si pronuncia", ha detto ancora il capogruppo Ppe durante la conferenza stampa.

"Lasciamo la scelta ai cittadini italiani, che facciano le loro elezioni e quando l'avranno fatta avremo una discussione nel Ppe. Ora - ha insistito Daul parlando ancora con i giornalisti - ho detto ciò che dovevo dire e non mi immischio più. I cittadini scelgano democraticamente, la democrazia è ben impiantata in Italia e funziona bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il candidato dei popolari europei è Monti, non Berlusconi"

Today è in caricamento