Lunedì, 1 Marzo 2021
La storia / Regno Unito

Rapito sei anni prima, cagnolino torna dalla sua famiglia

Il cocker Bonnie è stato ritrovato a oltre trecento chilometri di distanza. Era stato rapito per farlo accoppiare e riprodursi per poi vendere i cuccioli

Ci sono voluti sei anni per riuscire a tornare a casa ma alla fine ce l'ha fatta. Era stato rapito e portato a oltre trecento chilometri di distanza eppure è riuscito a ricongiungersi con la sua famiglia. Un cagnolino, un cocker spaniel di nome Bonnie è riuscito a tornare dai suoi padroni. L'incredibile storia arriva dalla Gran Bretagna. Il cagnolino appartiene a una coppia di Durham che lo aveva cercato per anni. Si tratta di Simon Hall, 50enne, e sua moglie Caroline, 48enne che avevano perso le speranze circa due anni fa. Per quattro, lo avevano cercato su tutti i siti di cani smarriti senza mai riuscire a ottenere informazioni. Fino a quando sono riusciti a riabbracciarlo. Il cane era stato rapito nel 2014 e da allora non si avevano più sue tracce. Fino allo scorso 19 novembre quando è stato ritrovato. Una chiamata li ha informati che il cane era a oltre trecento chilometri di distanza da loro, nel Norfolk. Il cagnolino avrebbe compiuto dieci anni il giorno dopo.

Le parole della famiglia 

“Non possiamo crederci. Solo un paio di anni fa ho perso la speranza, ma stavo ancora controllando tutti i siti di cani smarriti. È tutto un po' surreale. Mi ero preparata al fatto che potesse avere un aspetto brutto, ma in realtà ha un bell'aspetto. So che i veterinari si sono presi cura di lei in modo meraviglioso”. A parlare è la signora Hall dopo aver incontrato il suo cane. Il video dell'incontro ha fatto il giro del web. La commozione dei padroni quando il cane si è avvicinato a loro è stata evidente. “Ora la porteremo a casa e la presenteremo al nostro altro cane, Jessie, e passeremo una notte tranquilla davanti al fuoco. Penso che anche il suo compleanno sarà tranquillo. Il signor Hall ha commentato: “Dio sa cosa ha passato. Non vale la pena pensarci, ma almeno possiamo riaverla indietro per qualche altro anno e darle un po' di amore, cura e attenzione”.

Rubato per farlo accoppiare e riprodurre

Il cane era stato rubato probabilmente per essere costretta a riprodursi e secondo gli esperti del Terrington St John Veterinary Center l'ultima cucciolata risale a due mesi fa. Nel centro le è stata praticata un'isterectomia a causa dell'utilizzo che è stato fatto del suo corpo. A spiegarlo è stato la sorvegliante cinofila del Fenland District Council, Caroline Trigg, che gestisce anche Ravenswood Pet Rescue a Walton Highway. «I cani scomparsi, a volte se ne vanno la mattina e tornano nel pomeriggio, o al massimo un paio di giorni. Non ho mai saputo che un cane se ne fosse andato così a lungo. Penso che Bonnie abbia passato un periodo difficile dal punto di vista riproduttivo. Qualcuno ha guadagnato su di lei un sacco di soldi, il che è molto triste. E chiaramente non è mai stata da un veterinario in questi sei anni e mezzo o il suo chip sarebbe stato letto. Ma essere in grado di riportarla nella sua casa amorevole è meraviglioso: solo la buona notizia di cui abbiamo bisogno quest'anno”.

Fonte: Daily Mail →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapito sei anni prima, cagnolino torna dalla sua famiglia

Today è in caricamento