Domenica, 19 Settembre 2021

Elezioni Ostia, CasaPound entra in consiglio e nella storia: ora è un partito vero

Dalle ronde in spiaggia ai pacchi di pasta: ecco come nasce il 9% di Marsella&Co.

Luca Marsella

Casapound è nella storia. I fascisti del terzo millennio da un movimento con percentuali da prefisso elettorale sono diventati un vero e proprio partito. Insomma i "neri" di Ostia vanno presi sul serio: ora sono entrati nelle istituzioni. Un percorso lungo quello che ha come rappresentati massimi, almeno sul litorale, Luca Marsella e Carlotta Chiaraluce. Due giovani che fanno coppia anche nella vita privata.

La coalizione di Marsella ha raggiunto il 9.1% eleggendo un consigliere attestandosi come quarta forza subito dopo M5S, Centrodestra e Pd. Sono 5944 i voti incassati con punte del 20% in alcune sezioni dei quartieri popolari. Da Ostia Nuova al Villaggio San Giorgio di Acilia arrivano i risultati migliori. I voti arrivano però anche negli altri quartieri.

Il 15% è stato raggiunto anche nei seggi del centro di Ostia ma spicca anche un 17% all'Infernetto. "La lotta al degrado sarà il mio primo impegno da consigliere, vogliamo chiudere i centri d'accoglienza e sconfiggere i mercatini rom abusivi", ha detto Marsella. "A Ostia abbiamo ottenuto una vittoria senza precedenti che ci proietta diritti in Parlamento", festeggia il vicepresidente di CasaPound Italia Simone Di Stefano.

I ragazzi che vanno in giro con la bandiera rossa e la tartaruga nera come simbolo da anni, ormai, hanno invaso le zone popolari del X Municipio.

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Ostia, CasaPound entra in consiglio e nella storia: ora è un partito vero

Today è in caricamento