Mercoledì, 19 Maggio 2021
L'iniziativa per ridare vita al centro

Case a partire da 1 euro e sgravi per le attività, così si rilancia Salemi: tra i borghi più belli d’Italia

Sul sito del Comune, di cui fu sindaco anche Vittorio Sgarbi, si può trovare il bando che mette all'asta le prime 36 unità immobiliari nella cittadina

Città di Salemi - FOTO ANSA

Non è un’iniziativa estemporanea, ma la nuova tappa di un percorso iniziato anni fa grazie all’intuizione dell’ex sindaco Vittorio Sgarbi. Si tratta di una serie di agevolazioni da parte del Comune per rilanciare il suo centro storico, non solo come luogo residenziale, ma anche come zona di servizi. Per questo oggi prende il via il l'operazione “Case a 1 euro”. Non in un posto qualunque, ma a Salemi, in provincia di Trapani, dal 2016 riconosciuto come uno dei borghi più belli di tutta l’Italia.

E’ sul sito del Comune infatti che da oggi si può trovare il bando che mette all'asta le prime 36 unità immobiliari nella cittadina in provincia di Trapani. Il sito è operativo e, come ha spiegato anche l’attuale primo cittadino Domenico Venuti, sul sito sono consultabili fotografie, planimetrie e visure catastali delle case messe in vendita dal Comune e individuabili attraverso le coordinate Google Maps. Per ogni appartamento si parte dalla base d’asta di 1 euro, vincerà chi offrirà di più e, una volta ottenuto l’immobile, il vincitore si impegna anche a ristrutturarlo.

Case a 1 euro a Salemi 

Ma come funziona l’acquisto delle case? Entro il 31 agosto 2021, gli interessati dovranno presentare a mano o con raccomandata la propria offerta, allegando una cauzione di 3mila euro. Questa serve per dimostrare la reale intenzione di partecipare al bando e dunque di voler acquistare una casa nel centro di Salemi. Chi non dovesse aggiudicarsi l'asta otterrà la restituzione del totale. I vincitori invece si impegnano a ristrutturare gli edifici, rispettando tutte le norme e i vincoli paesaggistici.

“Case a 1 euro fa parte un disegno organico che prevede altri interventi: tutti con l'obiettivo di rilanciare il nostro centro storico” ha spiegato il sindaco Venuti. Infatti non solo il Comune rilancia il suo centro attraverso le abitazioni, ma anche con il commercio. Lo fa dopo aver messo a punto un sistema di sgravi fiscali e contributi fino a diecimila euro a fondo perduto per chi apre una nuova attività, mentre è in piedi anche una collaborazione con il Politecnico di Torino per il progetto “Riabitare Alicia” che punta alla riqualificazione di alcune aree dell'antico borgo.

Fonte: →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case a partire da 1 euro e sgravi per le attività, così si rilancia Salemi: tra i borghi più belli d’Italia

Today è in caricamento