Martedì, 24 Novembre 2020

Tre bambini schiacciati e uccisi dal mobile Ikea: stop alle vendite

La decisione del colosso svedese di ritirare dal mercato statunitense le cassettiere Malm dovuta a una serie di incidenti che hanno causato la morte di tre bambini, due nel 2014 e uno nel 2016

Foto da Ikea.us

STATI UNITI - Ikea ha deciso di richiamare dal mercato americano milioni di cassettiere dopo una serie di incidenti che hanno causato la morte di tre bambini piccoli, due nel 2014 e uno nel 2016. Le cassettiere Malm, se non sono fissate alla parete, possono sbilanciarsi e cadere quando vengono aperti i cassetti.

IL RITIRO DAL MERCATO - La decisione di ritirare dal mercato e richiamare in negozio le cassettiere è stata presa "data la recente tragica morte di un bambino. E' chiaro che vi sono ancora prodotti non messi in sicurezza nelle case dei clienti, e crediamo che compiere questo ulteriore passo sia la cosa giusta da fare", ha scritto l'azienda in un comunicato citato dalla Cnn. Sul sito di Ikea.us, però, al momento vi è ancora solo un "warning" che invita i clienti in possesso di questi mobili a richiedere il nuovo kit per fissare al muro le cassettiere: "Aiutateci a ridurre gli incidenti", è l'invito dell'azienda.

IL MOBILE - Ikea non ha modificato il design del prodotto né aveva deciso finora di ritirarlo dal mercato dopo aver lanciato il programma di "riparazione" nel 2015, che forniva un nuovo kit per fissare la cassettiera alla parete. Altri tre decessi attribuibili ad altri mobili Ikea sono stati registrati dal 1989 ad oggi.

Fonte: Cnn →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre bambini schiacciati e uccisi dal mobile Ikea: stop alle vendite

Today è in caricamento