rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Celentano voterà Grillo e, in Lombardia, Ambrosoli

Arriva oggi, con una lettera a Il Fatto Quotidiano, l'endorsement ufficiale di Adriano Celentano per Beppe Grillo

Dopo la canzone, da quasi tutti interpretata come un appoggio al Movimento 5 Stelle, arriva oggi, con una lettera a Il Fatto Quotidiano, l'endorsement ufficiale di Adriano Celentano per Beppe Grillo. "Mancano solo tre giorni al responso - scrive il cantante - e la sorpresa sarà grande: nonostante la partitocrazia si affanni a divulgare che, quand'anche Grillo vincesse, non sarebbe comunque in grado di governare".
"Se è vero che invochiamo il cosiddetto cambiamento - prosegue Celentano -, non abbiamo altra scelta. Dobbiamo votare per lui, pur sapendo che qualche disagio non mancherà proprio a causa della sua inesperienza: Nessuno nasce imparato e il suo movimento imparerà presto".

Per le elezioni regionali lombarde, Celentano invece esprime altre preferenze: "In Lombardia Ambrosoli l'uomo giusto".
"Anche Ambrosoli è un bravo avvocato - scrive il cantante -, non ha esperienza di governo, ma dobbiamo votare per lui se vogliamo che le cose cambino, perché lui è il nuovo. La Lombardia è il grande punto di riferimento per tutta l'Italia. E Ambrosoli è l'uomo giusto. Per come parla, per come ride e per come guarda. Io - conclude Celentano - mi fido di lui e con lui mi piacerebbe intrattenermi in una conversazione interessante su quella che sarà "la grande prateria Lombarda".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celentano voterà Grillo e, in Lombardia, Ambrosoli

Today è in caricamento