Domenica, 19 Settembre 2021

Chiesa cattolica shock: "Abusi sui minori sono dovuti al celibato"

Il rapporto stabilisce un precedente internazionale, in aperto contrasto con un recente rapporto della Conferenza dei vescovi cattolici in Usa

Una decisione che è destinata a fare discutere. La Chiesa cattolica australiana ha riconosciuto per la prima volta che il voto di celibato può aver contribuito a decenni di abusi sessuali commessi dal clero su migliaia di minori. La Chiesa inoltre raccomanda un addestramento continuato in materia di "sviluppo psico-sessuale".

A presentare lo studio a una Commissione nazionale d'inchiesta sulle risposte delle istituzioni agli abusi sessuali su minori, è stato  il Consiglio per la Verità, la Giustizia e la Guarigione - che riunisce i vescovi delle diocesi di cinque metropoli australiane.

Nel rapporto si nota una fortissima critica a una cultura nella Chiesa "che fa leva sul potere sopra gli altri e non sul servizio del prossimo", viene chiesta "maggiore chiarezza sul ruolo del Vaticano e sul suo coinvolgimento nel modo in cui le autorità della Chiesa in Australia hanno risposto alle denunce di abus".

Uno shock per la Chiesa cattolica, perché riconoscendo pubblicamente il ruolo potenziale del celibato, il rapporto stabilisce un precedente internazionale, in aperto contrasto con un recente rapporto della Conferenza dei vescovi cattolici in Usa, secondo cui il celibato non può essere considerato responsabile dell'epidemia di abusi.

Francis Sullivan, che dirige il Consiglio per la Verità, la Giustizia e la Guarigione, ed è anche ex segretario dell'Associazione australiana medici, crede che la Chiesa debba assolutamente esaminare "come degli individui che hanno scelto di rimanere celibi possano mantenere un sano equilibrio".

Fonte: The Guardian →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa cattolica shock: "Abusi sui minori sono dovuti al celibato"

Today è in caricamento