Giovedì, 15 Aprile 2021

Piazza due bombe sul tetto di casa "per addobbarlo": arriva l'esercito

È nei guai l'operaio bresciano di 56 anni che per “ornare” il tetto della sua abitazione di Ceto, dove vive con la famiglia, ha posizionato due granate di artiglieria da circa 70 centimetri l'una

Sicuramente originali e particolari, ma molto pericolose. Un uomo di 56 anni nel Bresciano ha avuto la "bella idea" di posizionare due vecchie bombe sul tetto di casa. Voleva addobbare la sua abitazione: questo avrebbe detto l'uomo alle forze dell'ordine.

È nei guai l'operaio bresciano di 56 anni che per “ornare” il tetto della sua abitazione di Ceto, in Val Camonica, dove vive con la famiglia, ha posizionato due granate di artiglieria da circa 70 centimetri l'una.

Ceto (Brescia): due bombe sul tetto di casa per "addobbarlo"

Sarebbero stati i carabinieri ad accorgersi delle due granate sul tetto durante un normale servizio di controllo nelle vie del paese.  Le voci, come succede nelle piccole comunità, sono velocemente arrivate alle orecchie di tutti. Il 56enne non ha potuto fare altro che ammettere di averle piazzate sul tetto come ornamento per la sua casa.

Per recuperare ed eventualmente disinnescare i due ordigni si è reso necessario l'intervento del Genio Guastatori dell'Esercito italiano, arrivati da Cremona. Tutto è bene quel che finisce bene: le granate sono state portate via e messe al sicuro. Per l'operaio il rischio concreto è quello di una denuncia, racconta BresciaToday.

I carabinieri cercheranno di risalire all'origine delle due bombe. Si tratta di due granate di produzione britannica, costruite negli anni '70 e utilizzate dall'esercito della Nato. Difficilmente sarebbero esplose, perché era già stata disinnescata la spoletta.

Avevano una 'bomba' in casa e la usavano come schiaccianoci  

Fonte: BresciaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza due bombe sul tetto di casa "per addobbarlo": arriva l'esercito

Today è in caricamento