Sabato, 24 Luglio 2021

Chris Mosier, il primo atleta transgender ammesso ai Mondilali maschili

Campione di duathlon e triathlon, lo sportivo 34enne gareggerà per la prima volta nella categoria che rispecchia la sua identità di genere e non il suo sesso di nascita. "Tutte le persone che mi conoscono sanno quanto sia stato difficile arrivare fin qui", ha detto Chris

Chris Mosier è il primo atleta transgender nella storia a rappresentare gli Stati Uniti ai Mondiali di Duathlon del 2016 in Spagna, nella catagoria maschile. Mosier, campione di triathlon, si troverà così a gareggiare nella categoria che rispetta la sua identità di genere, non quella del suo sesso di nascita. Un traguardo storico. "Tutte le persone che mi conoscono sanno quanto sia stato difficile arrivare fin qui", ha detto Chris.

Mosier, 34enne avvocato che lavora per la difesa dei diritti degli atleti trans e attivo con una sua associazione per giovani sportivi Lbtg, "Go! Athletes", ha iniziato a partecipare alle gare di triathlon nel 2009. L'anno dopo è passato alla categoria maschile.

Prima di iniziare il processo di transizione, ho meditato a lungo se alla fine sarei riuscito a essere abbastanza forte per competere con gli uomini. Essere un atleta è una parte importante della mia identità. Allenandomi con costanza ci sono riuscito, ero sicuro che questo sarebbe stato il mio anno

Mosier vanta una carriera sportiva di tutto rispetto nelle categorie maschili di triathlon e duathlon: l'anno scorso è arrivato quarto in una gara di Ironman, la competizione più dura del triathlon (3.86 km di nuoto, 180.260 km in bicicletta, 42.195 di corsa). A sostenere Chris Mosier c'è anche Laverne Cox, la star trasngender della serie tv "Orange is the new black". "Sono orgogliosa di te. È un risultato che bisogna veramente festeggiare", ha scritto su Twitter. 

chris mosier instagram-2

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chris Mosier, il primo atleta transgender ammesso ai Mondilali maschili

Today è in caricamento