rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Giustiziato in Cina il serial killer che vendeva al mercato la carne delle sue vittime

L'uomo era stato riconosciuto colpevole di 11 omicidi e condannato a morte lo scorso luglio

E' stato giustiziato in Cina un serial killer accusato di aver fatto a pezzi le sue vittime e di averne poi venduto le carni a ignari clienti in un mercato nel sud-ovest del Paese. Secondo quanto riportato oggi dai media cinesi, Zhang Yongming, 57 anni, noto al pubblico come "il mostro cannibale", era stato riconosciuto colpevole di 11 omicidi e condannato a morte lo scorso luglio.

Zhang è stato "condotto sul luogo dell'esecuzione e giustiziato" oggi, ha scritto l'agenzia di stampa Xinhua. Il serial killer, già detenuto in passato per omicidio e tornato in libertà nel 1997, "faceva a pezzi le sue vittime per far perdere le sue tracce", aveva scritto Xinhua nei mesi scorsi.


Il quotidiano di Hong Kong "The Standard" ha scritto oggi che la polizia ritrovò bulbi oculari umani dentro bottiglie di vino e quelli che sembravano resti umani appesi a seccare nell'abitazione dell'uomo. Gli agenti sospettarono che Zhang avesse dato da mangiare carne umana ai suoi tre cani, vendendone anche al mercato locale come "carne di struzzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustiziato in Cina il serial killer che vendeva al mercato la carne delle sue vittime

Today è in caricamento