rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024

Per tribunale tedesco "la circoncisione dei bambini è un reato". Insorge la comunità ebraica

Polemiche in Germania per la sentenza del tribunale di Colonia

Sta provocando grandi polemiche in Germania la sentenza del tribunale di Colonia che ha stabilito che la circoncisione motivata da convinzioni religiose è un reato, una lesione corporale passibile di condanna.

"Il corpo di un bambino viene modificato in modo duraturo e irreversibile con la circoncisione, contraria all'interesse del bambino che dovrà decidere più tardi e consapevolmente della sua appartenenza religiosa".
Secondo il tribunale si deve difendere iIl diritto del bambino alla sua integrità fisica", che "deve prevalere sul diritto dei genitori" in materia di educazione e di libertà religiosa.

La sentenza ha visto la reazione immediata del Consiglio centrale degli ebrei di Germania, che la ha giudicata "gravissima e senza precedenti nelle prerogative delle comunità religiose". La circoncisione "è un elemento essenziale della religione ebraica ed è praticato da migliaia di anni ovunque nel mondo", ha sottolineato il presidente del Consiglio, Dieter Graumann.

In Germania la circoncisione riguarda prevalentemente ebrei e musulmani. Ogni anno viene praticata su decine di migliaia di bambini su richiesta dei loro genitori. Nella religione ebraica l'intervento viene praticato l'ottavo giorni di vita.


Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità nel mondo viene circonciso il 30% dei maschi sotto i 15 anni.

Fonte: Focus.de →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per tribunale tedesco "la circoncisione dei bambini è un reato". Insorge la comunità ebraica

Today è in caricamento