Venerdì, 30 Ottobre 2020
Foto di repertorio Ansa

Il padre si ammala, tutti i colleghi (e il capo) gli regalano le ferie per accudirlo

La storia di Davide, un operaio della Stilma Acciai di San Cesario sul Panaro, nel modenese, che ha ricevuto un inaspettato regalo da tutti i colleghi, che così gli hanno permesso di stare vicino al papà, ammalato di tumore

Arriva da San Cesario sul Panaro, in provincia di Modena, una storia di grande solidarietà tra colleghi che ha come protagonista Davide Durante, operaio di 38 anni impiegato nella fabbrica Stilma Acciai. Nel momento in cui il papà del 38enne si è ammalato, tutti i colleghi, anche il direttore dello stabilimento, hanno deciso di donargli un giorno di ferie a testa per permettergli di accudirlo. 

Come racconta Saverio Cioce sulla Gazzetta di Modena, il papà di Davide, Giorgio, che avrebbe compiuto 65 anni il prossimo giugno, si è ammalato di cancro ai polmoni lo scorso anno: "Le cose sembravano migliorare, sembrava in ripresa sino a febbraio scorso quando le metastasi sono arrivate al cervello - racconta Davide al quotidiano modenese - Avevo usato in questo periodo i miei giorni di 104 e di ferie, ma quando ha cominciato a dover fare la radioterapia ogni giorno non sapevo come fare". Come Davide, anche papà Giorgio era un operaio nella storica azienda emiliana che opera nel settore siderurgico: uno dei membri più anziani del personale, ben voluto da tutti, tanto da essere chiamato 'zio' da molti colleghi.

Il figlio è malato e lui non può lasciarlo, colleghi e azienda gli regalano 4 mesi in più di ferie

Così, anche per l'affetto nutrito per Giorgio, un bel giorno Davide ha trovato un sorprendente regalo: più di un mese di ferie, frutto del regalo di tutti i colleghi, circa una trentina. Nessuno si è tirato indietro, lasciando di stucco Davide: "Sono rimasto senza parole. Purtroppo a situazione di mio padre è precipitata a fine marzo, non era previsto nemmeno dai medici. Quei giorni regalati dai colleghi mi hanno permesso di condividere con lui le ultime ore. Lui è morto. Rimane la mia gratitudine rispetto a questo gesto fatto con il cuore".

Raccontando la storia alla Gazzetta di Modena Davide ha colto l'occasione per ringraziare pubblicamente tutti i suoi compagni di lavoro: "Volevo ringraziare i miei colleghi e l'azienda pubblicamente e far sapere che si possono usare giorni in questo modo. Vorrei, con la mia testimonianza, che in altri contesti di lavoro possa nascere questa straordinaria e incredibile solidarietà".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Gazzetta di Modena →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

-
Il padre si ammala, tutti i colleghi (e il capo) gli regalano le ferie per accudirlo
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...