La commessa ha un tumore e deve assentarsi dal lavoro: i colleghi le regalano le ferie

Dopo un anno tra analisi, visite e terapie, la donna aveva esaurito le ferie accumulato. Per continuare a curarsi avrebbe dovuto chiedere l'aspettativa non retribuita, ma poi è entrata in gioco la solidarietà dei colleghi

Foto di repertorio

Amicizia e solidarietà sul posto di lavoro. Arriva da Sassari, in Sardegna, un caso di ferie solidali “regalate” dai commessi del Conad ad una collega. La lavoratrice, di circa 50 anni, ha scoperto di essere malata di tumore al seno, trovandosi costretta ad assentarsi dal lavoro. Ma niente paura, come riporta il quotidiano locale La Nuova Sardegna, grazie a diversi giorni di ferie donati dai suoi colleghi, la donna ha potuto usufruire di un periodo aggiuntivo di assenza dal lavoro, così da potersi curare senza ansie e altre preoccupazioni.

La scoperta del tumore risale allo scorso anno, da quel momento la donna, sposata e con un figlio, ha dovuto sottoporsi a diverse visite, analisi e terapie, esaurendo tutte le ferie che aveva accumulato. Se non ci fosse stata la solidarietà dei colleghi, l'unica alternativa per la 50enne sarebbe stata quella di andare in aspettativa non retribuita. Invece, l'intesa siglata sulla cessione volontaria delle ferie e la solidarietà dei colleghi le ha permesso di non perdere il lavoro e lo stipendio

Fonte: La Nuova Sardegna →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento