Giovedì, 17 Giugno 2021

Vogliono decapitare e crocifiggere questo ragazzo, il mondo si mobilita: "Non fatelo"

L'Arabia Saudita ha confermato la sentenza capitale nei confronti del giovane attivista sciita condannato a morte per presunti reati commessi all'età di 17 anni. Il giovane, oggi 21enne, potrebbe essere prima decapitato e poi crocefisso e il suo corpo esposto al pubblico

E' ormai in corso una mobilitazione internazionale per salvare la vita di Ali al Nimr, ragazzo saudita condannato a morte in Arabia Saudita. Amnesty International ha lanciato una petizione online per chiedere al re saudita Salman bin Abdul Aziz Al Saud di annullare la sentenza.

La Corte penale speciale e la Corte suprema dell`Arabia Saudita hanno confermato la sentenza capitale nei confronti di Ali Mohammed Baqir al-Nimr, giovane attivista sciita condannato a morte per presunti reati commessi all`età di 17 anni. Il giovane, oggi 21enne, potrebbe essere prima decapitato e poi crocefisso e il suo corpo esposto al pubblico a scopo di monito.

È accusato di "partecipazione a manifestazioni antigovernative", attacco alle forze di sicurezza, rapina a mano armata e possesso di un mitra. La condanna sarebbe stata emessa sulla base di una confessione estorta con torture e maltrattamenti. Ali al-Nimr è nipote di un eminente religioso sciita - Sheikh Nimr Baqir al-Nimr, anch`egli condannato a morte. Ali al-Nimr ha esaurito ogni possibilità di appello e può essere messo a morte appena il re ratifica la condanna.

Gli Stati Uniti si sono detti "molto preoccupati" per la decisione dell'Arabia Saudita di giustiziare Ali Mohammed al-Nimr. Il commento è stato fatto dal portavoce del dipartimento di Stato americano, John Kirby, che non ha condannato la sentenza in sé ma ha preso atto della crescente mobilitazione internazionale su questo caso: "Invitiamo il governo saudita al rispetto dei diritti umani universali e ai suoi obbligi di assicurare un processo equo e trasparente in questo caso e in tutti gli altri.

al-nimr-2

Gallery

Fonte: The Atlantic →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vogliono decapitare e crocifiggere questo ragazzo, il mondo si mobilita: "Non fatelo"

Today è in caricamento