rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023

Il disturbo causato dal rumore del condizionatore è reato

La sentenza della Corte di Cassazione

Installare un condizionatore d’aria troppo rumoroso, o non provvedere a silenziarne il motore a livelli più bassi, può costituire reato. Lo dice la Cassazione che ha confermato la sentenza di condanna penale ai danni di un albergatore.

A valere - come spiega IlSole24Ore - è l’articolo 844 del codice civile che vieta di oltrepassare la "normale tollerabilità del rumore" percepito da un vicino di casa. La sentenza, infatti, afferma che le emissioni dell’impianto che superano i limiti consentiti sono penalmente rilevanti in quanto l’impianto era posto sul tetto, non era insonorizzato, era privo di paratie ed era particolarmente rumoroso e tale da disturbare il riposo di numerose persone dimoranti nei dintorni .

La Corte di cassazione (sentenza 39883/2017) ha respinto il ricorso di un albergatore che veniva condannato alla pena dell’ammenda per avere disturbato il riposo delle persone con l’utilizzo di un impianto di un condizionatore d’aria.
 

Fonte: Il Sole 24 Ore →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il disturbo causato dal rumore del condizionatore è reato

Today è in caricamento