rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Condannato / Milano

L'assessore che comprava case e negozi con i soldi degli anziani fragili

Sergio Contrini, assessore ai servizi sociali di Pavia, è stato condannato a 11 anni di reclusione per peculato e omissione d'atti d'ufficio

Peculato e omissione d'atti d'ufficio: è arrivata la condanna a 11 anni di reclusione per il 64enne  Sergio Contrini, già assessore ai servizi sociali di Pavia per il centrosinistra dal 1990 al 1993 e poi ancora dal 1996 al 2004. Secondo l'accusa, durante il periodo in cui era amministratore di sostegno di numerosi anziani non autosufficienti, ne avrebbe truffata una quarantina, facendo sparire circa un milione e 200 mila euro di patrimoni tra immobili e denaro.

Il pubblico ministero Andrea Zanoncelli aveva chiesto per lui undici anni e quattro mesi. Arrestato a febbraio 2021 con il complice, il brasiliano di 41 anni Douglas Di Modica, Contrini avrebbe nel tempo "trasferito" intestazioni immobiliari e soldi dai conti correnti in favore del complice. Come riporta MilanoToday, a dicembre 2020 la guardia di finanza aveva sequestrato quote di quattro negozi a Milano intestate a Di Modica, nonché appartamenti, box, conti correnti e anche gioielli trovati in casa dell'ex assessore. Secondo l'accusa, però, l'attività truffaldina non si sarebbe fermata. Di qui l'arresto pochi mesi dopo.

Contrini è stato poi assolto per un capo d'imputazione riguardante uno degli episodi di sottrazione di denaro. Hanno scelto il patteggiamento gli altri due indagati: Di Modica ha patteggiato quattro anni e sei mesi, la compagna Adriana Hosodova, 43enne, dieci mesi con sospensione della pena. Era accusata di trasferimento di valori fraudolento.

Fonte: MilanoToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore che comprava case e negozi con i soldi degli anziani fragili

Today è in caricamento