Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Controlli antidroga a scuola con test salivari: la novità che fa discutere

In Francia si valuta anche la possibilità di individuare il consumo di droghe grazie all'analisi delle acque di scarico delle scuole superiori, "un sistema assolutamente anonimo" che però consentirà una "visione chiara ed obiettiva" del consumo in ogni liceo

Al via controlli anti-droga e anti-alcol a scuola: le modalità fanno discutere in Francia.

La conservatrice Valérie Pécresse, presidente della regione Ile de France, lo aveva promesso in campagna elettorale e adesso, nonostante le perplessità di molti, va avanti. La regione (quella attorno a Parigi) ha adottato infatti la sua proposta di finanziare dei test salivari per verificare l'assunzione della droga e dell'alcol nei licei, per lottare contro le dipendenze, "causa dell'abbandono scolastico".

"Nell'Ile de France c'è un vero e proprio flagello, che è l'abbandono scolastico. Alle radici di questo flagello possiamo mettere dei nomi nero su bianco: le dipendenze, la droga, l'alcol e i videogiochi, che sono un'altra forma di dipendenza", ha tuonato Pecresse.

Magrado l'opposizione della sinistra e l'astensione dell'estrema destra del Front national (FN), la regione chiederà a ogni istituto di "fornire un rapporto sul consumo di sostanze che danno dipendenza" e di identificare eventuali traffici nei pressi dei licei.

Per i dirigenti scolastici che lo richiederanno, i test salivari potranno dimostrarsi come degli "strumenti di diagnostica", condotti nel segreto medico e i cui risultati individuali non saranno trasmessi alla scuola ma alle famiglie o agli stessi studenti se sono già maggiorenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si valuta anche la possibilità di individuare il consumo di droghe grazie all'analisi delle acque di scarico delle scuole superiori, "un sistema assolutamente anonimo" che però consentirà una "visione chiara ed obiettiva" del consumo in ogni liceo.

Fonte: Libération →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

-

Potrebbe interessarti

Controlli antidroga a scuola con test salivari: la novità che fa discutere
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...