rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Gli obiettivi

Fisco, 190mila controlli nel 2022: chi rischia l'accertamento

L'obiettivo, ambizioso, è quello di recuperare 15,8 miliardi di gettito. L'attività di controllo sarà indirizzata in particolare verso "i contribuenti a elevata pericolosità fiscale"

Ripartono a pieno ritmo gli accertamenti dell'Agenzia delle Entrate. Nella convenzione sui risultati del triennio 2021-2023, tra ministero dell'economia e la stessa agenzia, si legge che "l'attività di controllo, in particolare, proprio in considerazione della perdurante emergenza epidemiologica e della crisi economica che sta coinvolgendo numerose attività commerciali e imprenditoriali, dovrà essere sempre più indirizzata verso i contribuenti a elevata pericolosità fiscale e, in particolare, verso coloro che pongono in essere fenomeni di frode, anche attraverso l'utilizzo indebito di crediti d'imposta e altre agevolazioni, come quelle previste proprio per fronteggiare le conseguenze negative connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19 (ad esempio, i contributi a fondo perduto)".

E ancora: "Con riguardo ai fenomeni di frode, specifica attenzione sarà riservata alle frodi in materia di IVA intracomunitaria, nonché a quelle realizzate tramite l'utilizzo in compensazione di crediti inesistenti o attraverso l'utilizzo di dichiarazioni d'intento ideologicamente false".

Fisco: quasi 200mila controlli nel 2022

Secondo ItaliaOggi, nel triennio sono previste  390 mila verifiche dell'Agenzia delle Entrate e 170 mila condotte in sinergia con la Guardia di Finanza, mentre per il 2022, sono preventivati 130 mila controlli dell'Agenzia e 60 mila congiunti. In tutto sarebbero circa 560mila gli accertamenti da portare a termine. L'obiettivo, ambizioso, è quello di recuperare 15,8 miliardi di gettito.

Fonte: ItaliaOggi →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisco, 190mila controlli nel 2022: chi rischia l'accertamento

Today è in caricamento