Prelievi e versamenti bancari oltre una certa soglia "saranno segnalati": che cosa significa

D'ora in poi i movimenti bancari per importi pari o superiori a 10 mila euro (attenzione, anche non movimenti unici ma cumulativamente nell'arco di un mese) saranno "segnalati" all'UIF

D'ora in poi i prelievi e i versamenti bancari per importi pari o superiori a 10 mila euro (attenzione, anche non movimenti unici ma cumulativamente nell'arco di un mese) saranno "segnalati". Che cosa significa tutto ciò?

Nulla da temere ovviamente per chi ha la coscienza a posto: semplicemente, tali operazioni costituiranno la base per una «comunicazione oggettiva» che gli istituti di credito e altri specifici soggetti dovranno effettuare all'UIF, Unità di Informazione Finanziaria.

Bancomat, chi preleva "troppo poco" rischia sanzioni 

Il patrimonio informativo derivante dalle comunicazioni oggettive costituirà, come riferisce con tutti i dettagli ItaliaOggi, solo una base dati ampia, omogenea e sistematica, utile alla Unità di Informazione Finanziaria per migliorare le analisi delle segnalazioni di operazioni sospette.

La novità è chiarita in un documento pubblicato ieri sul sito della Banca d'Italia, dal titolo "Istruzioni in materia di comunicazioni oggettive", sottoposto per trenta giorni a pubblica consultazione. L’Unità di informazione finanziaria per l'Italia (UIF), istituita nel 2007presso la Banca d’Italia in posizione di indipendenza e autonomia funzionale, ha iniziato a operare il 1° gennaio 2008, subentrando all’Ufficio italiano dei cambi (UIC) nel ruolo di autorità centrale antiriciclaggio.

"Per prelievi e versamenti oltre i 3mila euro scatterà la segnalazione alla Banca d'Italia" 

Più informazioni, più chiarezza, più trasparenza. Così banche, uffici postali, istituti di moneta elettronica sono tenute a inviare all'Uif  "con cadenza mensile una comunicazione contenente ogni operazione, anche occasionale, di movimentazione di denaro contante di importo pari o superiore a 10 mila euro eseguita nel corso del mese solare, anche se realizzata attraverso più operazioni singolarmente pari o superiori a 1.000 euro da parte dello stesso cliente o esecutore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vengono quindi prese in considerazione anche eventuali operazioni «cumulate» nel medesimo periodo, singolarmente pari o superiori a 1.000 euro effettuate da parte dello stesso cliente o esecutore.

Fonte: ItaliaOggi →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento