Lunedì, 1 Marzo 2021

Più efficaci i controlli stradali: "Vigili potranno accedere a banca dati del Viminale"

C'è l'ok atteso del garante della privacy: in parole povere, anche i vigili urbani potranno accedere alla banca dati del Viminale per la verifica di auto e documenti rubati

I controlli in strada saranno più efficaci d'ora in poi, c'è l'ok atteso del garante della privacy: in parole povere, anche i vigili urbani potranno accedere alla banca dati del Viminale per la verifica dei veicoli e dei documenti rubati. Non è una novità di poco conto, come spiega Italia Oggi in un articolo di Stefano Manzelli

E' annosa la questione della regolamentazione dell'accesso della polizia municipale alla banca dati dei veicoli rubati: per ammettere questo tipo di consultazione che tra l'altro sta per essere realizzata in modalità automatica in molte città (grazie ai moderni impianti di videosorveglianza collegati tramite le questure con il ced del Viminale) occorre regolare dettagliatamente anche la questione del trattamento dei dati personali. 

Scrive su Facebook "i vigili vanno bruciati vivi", ma per i giudici non è reato

Quindi diventerà titolare del trattamento dei dati, a parere dell'autorità centrale, non solo il dipartimento di pubblica sicurezza ma anche il singolo Comune. E il comandante della polizia locale sarà contitolare del trattamento di questi dati. 

Per la regolarizzazione della gestione tecnica e dell'attività operativa spetterà quindi al dirigente nominare i soggetti autorizzati. In ogni caso sarà opportuno regolare queste attività speciali effettuate dalla polizia locale in un regolamento comunale ad hoc 

Fonte: ItaliaOggi →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più efficaci i controlli stradali: "Vigili potranno accedere a banca dati del Viminale"

Today è in caricamento