Domenica, 24 Gennaio 2021

Fermata coppia di cannibali, l'accusa shock: "Hanno divorato 30 persone"

I due sono stati incastrati grazie alle immagini rinvenute su un cellulare smarrito

Photo credit: East2West News

La polizia li ha arrestati con un'accusa terribile: sono sospettati di aver rapito, ucciso e divorato trenta persone. E' successo in Russia, nella regione di Krasnodar. La coppia, secondo quanto riporta il tabloid Metro, ha ammesso che alcuni resti umani trovati nel loro frigorifero erano destinati al "consumo". I due potrebbero aver iniziato la loro attività criminale nel 1999.

In manette sono finiti Dmitry Bakshaev, 35 anni, e sua moglie Natalia Shaporenko, 42 di professione infermiera. Otto "pezzi di corpo umano" sono stati ritrovati nel freezer della coppia e gli inquirenti passano al setaccio l'abitazione per trovare altri resti. A incastrarli le foto rinvenute dagli investigatori su un cellulare smarrito per le strade della città russa. L'uomo è stato arrestato all'inizio di settembre, dopo che i resti di una donna erano stati ritrovati in un dormitorio militare. Il sospettato, dopo essere stato fermato dalla polizia, ha inizialmente negato di aver ucciso la donna, dicendo semplicemente che aveva trovato quei resti, si era scattato un selfie, ma poi aveva perso il cellulare.

La donna fermata è la moglie del sospettato ed era infermiera presso un istituto militare locale. Secondo Ria Novosti, l'uomo al momento "ha confessato due omicidi" e gli inquirenti stanno vagliando tutte le ipotesi.
 

Fonte: Metro Uk →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermata coppia di cannibali, l'accusa shock: "Hanno divorato 30 persone"

Today è in caricamento