Sabato, 8 Maggio 2021

La coppia che va al ristorante e mangia a scrocco in piena pandemia: "Sono fuggiti così, un gesto ignobile"

A denunciare il fatto una ristoratrice di Ceglie Messapica, ma nel Brindisino le segnalazioni sono molte

Il fotogramma pubblicato dalla titolare della Taverna dei Domenicani

Fino ad adesso l'hanno fatta franca, ma ormai i ristoratori sono sul chi va là. A Brindisi e dintorni le segnalazioni sono diverse. Il trucco non è nuovo: ci si siede al tavolo come farebbero dei normali clienti, si ordinano cibi e bevande e poi al momento del dunque ci si dà alla fuga senza passare dalla cassa. I "furbetti del conto" sarebbero stati visti in azione in molte occasioni, in provincia di Brindisi ma anche nel Tarantino. Si tratterebbe, il condizionale è d'obbligo, sempre della stessa coppia. Inutile dire che proprio per il loro vizietto di mangiare "a scrocco" i due sono diventati l'incubo dei ristoratori della zona.

L'ultimo episodio di una lunga serie è andato in scena domenica a Ceglie Messapica, nel ristorante "La Taverna dei Domenicani" a due passi da piazza Plebiscito. Come racconta la titolare, Giusy Urgesi, a conslusione del pranzo "è uscito prima lui facendo finta di andare a fumare e dopo qualche minuto è uscita lei prendendo il cappotto e la borsa. Ci siamo insospettiti, mio marito ha cercato di inseguirli ma erano ormai lontani e poi avevamo il locale pieno di gente. La cosa che più mi ha infastidito non è stato tanto per i soldi ma per il gesto ignobile in un momento del genere che ha colpito duramente il nostro settore".

I "furbetti del conto" a Brindisi e dintorni

Il fatto è che, come spiega BrindisiReport, le segnalazioni sono molteplici. Nelle ultime settimane sono state sporte diverse denunce alle forze dell'ordine. Alcuni ristoratori hanno inoltre pubblicato sui profili social dei fotogrammi estrapolati dagli impianti di videosorveglianza in cui si vedono un uomo e una donna. Si tratta della stessa coppia? In un paio di casi i due sembrano indossare gli stessi abiti: una maglietta nera con una striscia bianca orizzontale lui; maglietta, pantaloni e giubbino neri lei. Ma nonostante le denunce e le segnalazioni i due continuano a mangiare a scrocco.

Un mese fa si sarebbero presentati in un ristorante di Brindisi e ancora prima a Ostuni. Il modus operandi è sempre lo stesso: mangiano, bevono e poi trovano una scusa per sgattaiolare fuori senza pagare il conto. Un comportamento già condannabile di per sé, ma ancora più grave in un periodo in cui i ristoratori fanno fatica a far quadrare i conti.

La donna che ha messo in fuga i banditi che volevano rapinarla con una pistola giocattolo

Fonte: BrindisiReport →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La coppia che va al ristorante e mangia a scrocco in piena pandemia: "Sono fuggiti così, un gesto ignobile"

Today è in caricamento