Giovedì, 13 Maggio 2021

Coprifuoco al ristorante alle 22 o alle 23?

Ieri la ministra degli Affari Regionali Gelmini ha detto che chi va al ristorante può tornare a casa più tardi. Il ministero dell'Interno l'ha smentita. Oggi i chiarimenti

Ieri la ministra degli Affari Regionali Mariastella Gelmini ha rilasciato un'intervista al Messaggero in cui ha sostenuto che Il coprifuoco non scatta alle 22 per chi mangia fuori al ristorante. Secondo la ministra  per chi va a cena fuori (da oggi, 26 aprile, i ristoranti aperti in zona gialla) l'inizio del coprifuoco slitta. In pratica si potrebbe stare nel locale fino alle 22, uscire dal locale a quell'ora e poi tornare a casa senza rischiare sanzioni. Ma è così? 

Subito dopo la pubblicazione dell'intervista a Gelmini ieri ha parlato il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia del MoVimento 5 Stelle: "Sono stato tra quelli che auspicavano il coprifuoco alle 23 ma la cabina di regia, dove siedono i rappresentanti di tutti i partiti, ha deciso per le 22. Detto ciò, la legge e la circolare del Viminale è chiara e ora prevede il ritorno a casa proprio alle 22, anche per chi cena all'aperto in merito alle disposizioni di legge sul coprifuoco. Se c’è qualcosa da dire sugli aspetti di sicurezza non è il caso lo faccia il Ministro degli Affari regionali. In Italia l’unica voce credibile e autorità competente in questo senso è quella del Ministro dell’Interno. Evitiamo pertanto interpretazioni personali che possano ingenerare confusione tra i cittadini e mettere in difficoltà le forze dell’ordine. Il coprifuoco al momento è alle 22".

Oggi il Corriere della Sera pubblica una serie di domande e risposte sui ristoranti aperti dal 26 aprile in zona gialla (ma solo negli spazi all'aperto) in cui si affronta anche la questione sollevata dalla ministra Gelmini: 

  • Visto che il coprifuoco scatta alle 22, fino a che ora posso rimanere all'interno del locale? Alle 22 scatta il divieto di spostamento (tranne che per motivi di lavoro, urgenza e salute), quindi dipende dal tempo che occorre per il rientro nella propria abitazione.
  • Esiste un margine di tolleranza? La circolare del Viminale ha richiamato prefetti e questori al rispetto della norma, esiste un margine in caso di imprevisto giustificato. 
  • Gestori e camerieri dei locali pubblici hanno l’obbligo di rientro alle 22? No, possono rimanere all’interno e poi spostarsi per motivi di lavoro. 

Le sanzioni previste per chi non rispetta le norme vanno da 400 a 1.000 euro, ridotte se il pagamento avviene entro 5 giorni. 

Variante indiana: perché l'Italia si chiude contro le due mutazioni del coronavirus che provocano un morto ogni cinque minuti a Nuova Delhi

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco al ristorante alle 22 o alle 23?

Today è in caricamento