Lunedì, 30 Novembre 2020

Coronavirus, a 90 anni rifiuta il ventilatore: "Ho avuto una bella vita, curate qualcuno più giovane"

Dal Belgio la storia di Suzanne H., 90 anni, di Binkom: "Non dimenticheremo il suo sacrificio"

Foto archivio

In Belgio una paziente di 90 anni positiva al coronavirus ha rifiutato il ventilatore polmonare per poterlo dare a qualche malato più giovane. La storia di Suzanne H., 90 anni di Binkom, è stata pubblicata da alcuni giornali belgi nei giorni scorsi per fare poi il giro del mondo. Ha di fatto rifiutato di essere curata in terapia intensiva. Era ricoverata da giorni in isolamento in ospedale per chiari sintomi di Covid-19, tra cui importanti difficoltà respiratorie, mancanza di appetito e bassa saturazione. Era poi risultata positiva al test. L'anno scorso era già stata curata per una forma di polmonite.

Quando le sue condizioni cliniche si sono ulteriormente aggravate i medici le hanno proposto di ricorrere al ventilatore polmonare, ma lei ha rifiutato: "Ho già vissuto abbastanza, ho avuto una bella vita. Non voglio la respirazione artificiale, potrebbe servire a qualcun altro più giovane". E' morta meno di 48 ore dopo. La figlia - è stata lei a porre la storia all'attenzione dei media - ha detto ai giornali locali: "Non posso dirle addio e non ho nemmeno la possibilità di partecipare al suo funerale. Non so neanche dove abbia potuto contrarre il coronavirus, dal momento che era sempre a casa e seguiva tutte le misure di restrizione imposte dal governo". In tanti sui social network commentano commossi: "Non dimenticheremo il suo sacrificio", scrive un utente.

x-16

In Belgio i casi di coronavirus confermati sono 12.775, i morti 705.

Gallery

Fonte: 7sur7.be →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a 90 anni rifiuta il ventilatore: "Ho avuto una bella vita, curate qualcuno più giovane"

Today è in caricamento