rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023

Guarito dal Covid a 34 anni rischia danni motori e neurologici: "Attenti, non è uno scherzo"

Il messaggio di Marc, dimesso dall'ospedale dopo 90 giorni di ricovero a causa del coronavirus, ai giovani come lui: "Siate responsabili. Non è una cosa che riguarda solo gli anziani"

Marc è rimasto per 90 giorni in ospedale. Colpa del coronavirus, al quale è fortunatamente sopravvissuto. Ma quello che qualche giorno fa è uscito su una sedia a rotelle da un ospedale catalano non sembrava più il giovane ragazzo che era prima di ammalarsi. Per questo Marc, 34 anni, ha voluto lanciare un appello ai giovani affinché non sottovalutino i rischi del coronavirus.

Dopo i primi sintomi, febbre alta e diarrea, Marc è stato sottoposto a tampone. Risultato positivo, il ragazzo è stato però rimandato a casa una prima volta, salvo poi venire ricoverato quando le sue condizioni sono peggiorate, con una polmonite che gli ha causato "una tromboembolia polmonare e due arresti cardiaci".

Marc, che non aveva alcuna patologia pregressa e prima di contrarre il virus era sanissimo, alla fine è guarito ed è tornato a casa, ma secondo i medici del Parc Taulí Hospital Universitari di Sabadell, vicino Barcellona, che lo hanno curato ci vorrà forse addirittura un anno per recuperare del tutto: non è escluso che possa soffrire per tutto il resto della sua vita di deficit motori o neurologici.

In un video, diffuso dall'ospedale poco prima di essere dimesso, Marc parla a fatica e si rivolge ai giovani come lui: "Il coronavirus non è uno scherzo. Siate responsabili. Non è una cosa che riguarda solo gli anziani, ma anche i giovani".

Fonte: 20minutos →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guarito dal Covid a 34 anni rischia danni motori e neurologici: "Attenti, non è uno scherzo"

Today è in caricamento