Mercoledì, 21 Aprile 2021

Gabriella, infermiera guarita dal coronavirus: "Mi hanno negato il premio Covid"

La rabbia di un'infermiera del San Camillo di Roma, che è riuscita a battere il coronavirus dopo 50 giorni, ma che si è vista negare il premio Covid: "L'ultima beffa"

L'infermiera Gabriella Criacci nelle immagini di RomaToday

La battaglia contro un virus sconosciuto e di cui si sa ancora poco, un ricovero lungo 50 giorni, lontano dall'affetto del marito e dei suoi tre figli, ed un premio negato perché assente. Arriva da Roma la storia di Gabriella, un'infermiera che si è vista negare addirittura il “premio Covid” perché assente: ''Certo, ero ricoverata perché ho contratto il Covid. Ultima beffa''.

Gabriella Criacci, infermiera di pronto soccorso del San Camillo, è stata intercettata dalla telecamera di Veronica Altimari, reporter di RomaToday, durante la manifestazione organizzata da Nursind di fronte alla sede della Regione Lazio, durante la quale ha ricevuto un lungo applauso da parte dei suoi colleghi: ''Mi sono commossa . E’ stata dura, ma quello che temo è che questo virus qualcosa ti lascia perché ho dolori da allora''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriella, infermiera guarita dal coronavirus: "Mi hanno negato il premio Covid"

Today è in caricamento