Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Coronavirus, il medico inglese: "Per gli italiani è una scusa per smettere di lavorare"

Christian Jessen, star del programma televisivo "Malattie imbarazzanti", ha rilasciato una dichiarazione sconcertante nei confronti dell'Italia: "Potrei sembrare razzista e chiedo scusa, ma non vi sembra una scusa per una lunga siesta?"

Stanno facendo discutere le parole del dottor Christian Jessen, medico-star del programma televisivo ‘Malattie Imbarazzanti’. Il 43enne ha parlato dell'epidemia di coronavirus ai microfoni dell’emittente britannica FUBAR Radio’s, dicendosi d'accordo con la decisione di Boris Johnson di ritardare la chiusura delle scuole. 

Parlando dei Paesi in cui la situazione si è fatta più allarmante, il dottor Jessen ha lanciato una frecciata all'Italia, sostenendo che gli italiani stiano usando questa epidemia come scusa per fare una “lunga siesta”. Per riposarsi insomma. 

La notizia è stata riportata da diversi media, sia britannici che italiani. Ma davvero ha detto così? La frase, riportata dall'Independent, non lascia spazio ad interpretazioni: “Potrebbe essere un pochino razzista da dire, dovete scusarmi, ma non vi sembra una scusa questa? Gli italiani, per qualsiasi motivazione, sono pronti a spegnere tutto e a smettere di lavorare, così da concedersi una lunga siesta".

Parlando poi dell'emergenza coronavirus, che ormai ha assunto le dimensioni di pandemia, il medico sostiene ci sia troppo allarmismo: "Penso veramente sia solo un brutto raffreddore e le persone sono molto più preoccupate di quanto dovrebbero".

Fonte: The Independent →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il medico inglese: "Per gli italiani è una scusa per smettere di lavorare"

Today è in caricamento