Venerdì, 16 Aprile 2021

Calcio e coronavirus, migliorano le condizioni di Junior Sambia: "Fuori dal coma indotto"

Sta meglio Junior Sambia, il calciatore 23enne del Montpellier: è stato il primo calciatore della Ligue1 positivo al coronavirus

Sambia è il giocatore a destra in questa foto EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

Ci sono miglioramenti, dopo giorni di paura. Sta meglio Junior Sambia, il calciatore 23enne del Montpellier: è stato il primo calciatore della Ligue1 positivo al coronavirus, è ancora ricoverato in terapia intensiva. Dopo essere stato trasferito in un altro ospedale, i  medici avevano deciso di indurre il coma artificiale. Lo aveva confermato il suo agente al quotidiano Le Parisien: "Le sue condizioni sono stabili. Non è peggiorato, ma nemmeno migliorato - le parole del manager, Frederic Guerra, due giorni fa -. La situazione è difficile. Ha sofferto per tre giorni di problemi intestinali, gastroenterite. Martedì è andato in ospedale, le sue condizioni poi a livello polmonare sono peggiorate. È tornato in ospedale ed è stato trasferito in un'altra struttura dove hanno deciso di indurre il coma". 

Oggi la notizia tanto attesa del miglioramento. Come scrive L’Equipe, il centrocampista non è più intubato ed è in grado di respirare da solo. Il giocatore resta comunque sotto stretta osservazione. Molto indebolito, ma il peggio sarebbe alle spalle secondo la stampa sportiva francese. Il 20 aprile 2020 era stato ricoverato al Centro ospedaliero universitario di Montpellier per una grave gastroenterite, risultando negativo al primo tampone. Poi il peggioramento delle condizioni e il secondo tampone positivo. Cresciuto nel settore giovanile del Lione, il centrocampista, classe 1996, gioca nel Montpellier dal 2017.

Fonte: L'Equipe →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio e coronavirus, migliorano le condizioni di Junior Sambia: "Fuori dal coma indotto"

Today è in caricamento