rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022

Il coronavirus non ferma Ciro e Roberta: il sì e il bacio con le mascherine per i due militari dell’Aeronautica

I due giovani si sono uniti con rito civile questa mattina presso il Comune di Foggia. Videochiamata con i parenti di lui, originari della Campania e impossibilitati a uscire dalla regione

Il coronavirus non riesce a fermare l’amore. Lo dimostrano, tra gli altri, anche Roberta e Ciro, due giovani sposi che questa mattina si sono detti sì con rito civile presso il Comune di Foggia. Entrambi militari dell’Aeronautica, Ciro e Roberta (28 anni lui, 30 lei) si sono conosciuti nel 2017 durante il corso di addestramento. Roberta è originaria di Foggia, mentre Ciro viene da Sant’Anastasia, in provincia di Napoli.

Grazie all’impegno del consigliere comunale Dario Iacovangelo e il placet del sindaco di Foggia Landella, Roberta e Ciro sono riusciti ad ottenere il permesso per sposarsi con rito civile dopo quasi un anno di fidanzamento. Alla cerimonia non erano presenti i genitori di Ciro, perché non hanno potuto lasciare la Campania per raggiungere Foggia, ma hanno potuto vedere il figlio e la nuora in videochiamata. Ci sarà tempo, una volta superata l’emergenza, per riunirsi tutti insieme e festeggiare i due giovani sposi.

Qui sotto, il servizio video di Roberto D'Agostino per FoggiaToday

Fonte: FoggiaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coronavirus non ferma Ciro e Roberta: il sì e il bacio con le mascherine per i due militari dell’Aeronautica

Today è in caricamento