Giovedì, 29 Luglio 2021

Coronavirus, in Francia la vittima più giovane: Julie aveva 16 anni

A dare la notizia il direttore generale della Sanità francese, Gerome Salomon: si tratta della prima vittima minorenne dall'inizio dell'epidemia

Foto di repertorio

Mentre tutto il mondo fa i conti con l'emergenza coronavirus, dalla Francia arriva la terribile notizia della prima vittima minorenne. Si tratta di una 16enne di Parigi, Julie. Ad annunciarne la morte è stato direttore generale della Sanità, Gerome Salomon. Un dramma che ha sconvolto la famiglia della giovane, soprattutto per la dinamica che ha portato la ragazzina a sentirsi male e poi a morire.

Come racconta il quotidiano francese Le Parisien, la famiglia di Julie non si dà pace per questa perdita: ''Aveva soltanto un po' di tosse, ha preso uno sciroppo, ma dopo qualche giorno ha iniziate a sentirsi senza fiato: non riusciva a respirare''. Con il peggiorare dei sintomi i genitori della 16enne si sono rivolti al loro medico di famiglia, che ha telefonato all'ospedale e, a sua volta, ha disposto il ricovero

Dai primi esami non risulta nulla di grave, ma durante la notte la situazione è precipitata. L'insufficienza respiratoria ha reso necessario il trasferimento all'ospedale pediatrico Necker di Parigi, dove viene sottoposta ad un primo tampone. I primi risultati danno esito negativo, ma nel giorno seguente, il nuovo tampone ha dato il risultato opposto. La ragazza è risultata positiva al Covid 19, con i medici che l'hanno subito intubata, ma a nulla sono serviti i tentativi di tenerla in vita. Dopo qualche ora il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. 

Fonte: Le Parisien →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Francia la vittima più giovane: Julie aveva 16 anni

Today è in caricamento