Lunedì, 17 Maggio 2021

Scriveva su Facebook: ''Le mascherine sono inutili'', muore di Covid a 37 anni

Un uomo statunitense, Richard Rose, aveva pubblicato per mesi post contro l'uso delle mascherine. Poi ha contratto il nuovo coronavirus, probabilmente in piscina, e nel giro di alcuni giorni è deceduto

Richard Rose in una delle foto presenti sul suo profilo Facebook

Per mesi aveva definito le mascherine protettive degli strumenti inutili contro l'epidemia di coronavirus, una moda passeggera che non l'avrebbe coinvolto. Adesso, dopo essere stato contagiato: è morto proprio a causa del Covid 19. Arriva dall'Ohio, negli Stati Uniti, la storia di Richard Rose, un 37enne che su Facebook aveva pubblicato diversi post contro i dispositivi di protezione individuale, dicendo che non li avrebbe né acquistati né indossati, anche se il virus avesse continuato a circolare. 

Da aprile alla seconda metà di giugno l'uomo aveva continuato la sua battaglia social contro le mascherine, poi, una volta scoperta la positività, i suoi toni sono cambiati. Come riporta il Daily Mail, il 37enne avrebbe contratto il virus dopo aver trascorso una giornata in una piscina pubblica, senza rispettare le distanze di sicurezza.

Il primo luglio il post con cui avvisava essere risultato positivo al tampone: "Sono ufficialmente in quarantena per i prossimi 14 giorni. Sono appena risultato positivo al Covid-19. Avevo appena iniziato un nuovo lavoro!". Nei giorni seguenti le sue condizioni sono peggiorate sempre di più, fino al decesso avvenuto lo scorso 4 luglio.

Fonte: Daily Mail →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scriveva su Facebook: ''Le mascherine sono inutili'', muore di Covid a 37 anni

Today è in caricamento