Coronavirus, il vero numero dei morti a Bergamo: "4.500 in un mese"

Lo scorso mese nella Bergamasca sono morte oltre 5.400 persone: tra questi decessi, circa 4.500 sono riconducibili a Covid-19. Sei volte in più rispetto a un anno fa, secondo i calcoli dell'Eco di Bergamo. Gori: "Contagiato il 26 per cento della popolazione? Io temo di più"

Mezzi militari dell'Esercito che trasportano i feretri delle vittime bergamasche. La foto (Ansa) e i video del corteo hanno fatto il giro del mondo nelle scorse settimane

Il vero numero dei decessi per coronavirus in provincia di Bergamo nel mese di marzo sarebbe di almeno 4.500. Più del doppio rispetto ai 2.060 morti ufficiali. E' questo il risultato dell'indefesso lavoro di ricerca e raccolta dati dell'Eco di Bergamo e di InTwig. Lo scorso mese nella Bergamasca sono morte oltre 5.400 persone: tra questi decessi, circa 4.500 sono riconducibili direttamente al Covid-19. Sei volte in più rispetto a un anno fa.

Tutto si sa delle duemila vittime negli ospedali bergamaschi: età, sesso, malattie pregresse. "Nulla sappiamo degli altri 2.500 - scrive Isaia Invernizzi - Molti sono anziani, morti nel letto di casa propria o nelle residenze sanitarie assistite. Nonostante i sintomi inequivocabili, come riportano le testimonianze di medici e famigliari, non sono stati sottoposti a tampone per accertare la positività alla malattia. Sul certificato di morte si legge solo polmonite interstiziale". Che il numero di contagi e vittime a Bergamo sia molto diverso da quello che appare nei bollettini ufficiali era ormai chiaro da qualche settimana, molti sindaci a partire da quelli della Val Seriana avevano lanciato il grido d'allarme.

Le fotografie con i mezzi dell’esercito che trasportano centinaia di bare e i necrologi pubblicati da L’Eco hanno fatto il giro del mondo, testimonianza del dramma che stanno vivendo tutti i bergamaschi.

"Dopo l'allarme sulla città (a marzo 428 decessi Covid 19 contro 201 ufficiali) la stampa locale certifica la tragedia della provincia di Bergamo: le vittime sono tra 4,5 e 5mila non 2060. Quanti dunque i contagiati? Intwig stima 288mila, il 26 per cento della popolazione. Io temo di più". Lo ha scritto il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, su Twitter pubblicando la prima pagina dell'Eco di Bergamo che titola: "L'Epidemia reale: a marzo 5mila morti". I dati sull'andamento dei contagi da Coronavirus in Lombardia mostrano rallentamenti in praticamente tutte le province. Ecco i dati diffusi ieri sera dalla Regione: A Bergamo il totale dei positivi è salito a 8.803, con un incremento di 139.

Nel grafico seguente: i decessi nel comune di Bergamo negli ultimi dieci anni. Fonte: Twitter-easyinve

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

morti bergamo-2

Fonte: L'Eco di Bergamo →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento