"Scappa" da Codogno per tornare al Sud: ora tutta la sua famiglia è in quarantena

L'uomo non ha rispettato l'isolamento a Lodi. E ora è scattato l'allarme a Montefusco, in provincia di Avellino. L'ordinanza del sindaco Gaetano Zaccaria

Foto archivio Ansa

Ha attraversato l'Italia, da Codogno in Irpinia, non rispettando le direttive del sindaco del comune lodigiano focolaio dell'emergenza coronavirus in questi giorni. Ed è tornato a casa dai genitori. Ora la quarantena è scattata per tutta la famiglia, a Montefusco, cittadina in provincia di Avellino.

"Scappa" da Codogno per tornare a Montefusco, Avellino: famiglia in quarantena

C'è massimo riserbo sull'identità del giovane e del nucleo familiare ma il sindaco di Montefusco, Gaetano Zaccaria, non ha potuto far altro che "blindare" l'abitazione della famiglia. Il primo cittadino ha infatti firmato un'ordinanza, trasmessa al Prefetto di Avellino e alla Asl, che obbliga giovane e familiari a non uscire di casa e a non avere contatti con altre persone per il periodo di due settimane.

Qui sotto, la lettera/ordinanza del sindaco di Montefusco:

"Il sottoscritto, venuto a conoscenza che presso il suo indirizzo di residenza in Via (omissis) è attualmente domiciliato il signor (omissis), in qualità di figlio, proveniente dal Comune di Codogno (Lodi), riconosciuto come focolaio di Coronavirus, Il Sindaco INVITA i componenti del suo nucleo familiare, unitamente allo stesso signor (omissis) a non lasciare, per almeno 14 giorni, l’attuale domicilio di Via (omissis) ed a non avere contatti con altre persone. INTIMA inoltre il Sindaco alle persone di cui sopra di seguire, in maniera puntuale, le disposizioni in tema di profilassi stabilite dalle autorità sanitarie e già ricevute dall’ASL di Avellino (per il tramite della Dott.ssa Sorrentino) in relazione all’Emergenza in atto per il Coronavirus nonchè ogni disposizione emessa in merito dal Ministero della Salute e dagli organi istituzionali, ivi compreso quanto disposto dal Sindaco di Codogno (Lodi), considerato anche che l’invito a non lasciare tale comune, emanato dallo stesso Sindaco, è stato disatteso dal signor (omissis)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altre due persone, due fratelli, sarebbero "scappati" da Codogno per tornare in Irpinia, precisamente a Lauro. Il sindaco Bossone ha emesso le ordinanze di quarantena per isolare le persone venute a contatto con i due fratelli. Allertata anche l'Asl che si occuperà della vigilanza sanitaria. Ad ogni modo, i due al momento dell'arrivo non presentavano i sintomi del virus e la misura in questione è stata presa in via precauzionale. 

Fonte: AvellinoToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento