Martedì, 20 Aprile 2021

Coronavirus, si sveglia dal coma farmacologico e scopre di essere diventata madre

L'incredibile storia di Angela Primachenko, 27enne americana che ha dato alla luce una bimba mentre lottava per la vita

Angela Primachenko

Si sveglia dal coma farmacologico e scopre di essere diventata madre. È successo a Angela Primachenko, una donna di 27 anni residente nello stato di Washington, Stati Uniti. Il 24 marzo scorso, quando era alla 33esima settimana di gravidanza, Angela è stata sottoposta al test per accertare la sua positività al coronavirus. Otto giorni dopo era attaccata ad un respiratore. Lottava per la sua vita, ma anche per quella della sua bambina.

I medici del Legacy Salmon Creek Medical Center hanno deciso che la strada più sicura era quella di provare a indurre il parto. La piccola Ava è così venuta alla luce mentre sua madre era in coma farmacologico e non era cosciente. Alla fine tutto è andato per il meglio. Angela è stata dimessa sabato scorso dall’ospedale, mentre la bimba è tuttora ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale anche se (per fortuna) è risultata negativa al covid. "Mi sento un miracolo vivente" ha raccontato la donna a Today.com descrivendo lo stupore che ha provato nello scoprire di non avere più il pancione.

Ora mamma e figlia dovranno stare lontane per un po’, ma il peggio è alle spalle. Finora la 27enne ha potuto vedere la piccola Ava solo tramite Facetime. Per poterla abbracciare di persona dovrà risultare negativa ai prossimi due tamponi. "Mi hanno dimessa: dopo 7 giorni in ospedale, 10 giorni attaccata a un ventilatore e mille preghiere sono a casa ed è così bello!" ha scritto la donna su Instagram dove è riuscita anche a postare una foto della bimba.

bimba 1-3

Fonte: Today →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, si sveglia dal coma farmacologico e scopre di essere diventata madre

Today è in caricamento