Il matrimonio che diventa un focolaio: 134 contagiati

Dall'evento del 7 agosto a Millinocket nel Maine sono stati riscontrati più di un centinaio di casi legati ai partecipanti al ricevimento in varie zone dello Stato

È diventato un caso il focolaio di Coronavirus legato a un matrimonio a Millinocket nel Maine, negli Stati Uniti. Attualmente si contano circa 134 casi legati a quell'evento. In una settimana i numeri del contagio sono raddoppiati e sembrano essere destinati a crescere ancora. La scorsa settimana si contavano 53 casi collegati al matrimonio dello scorso 7 agosto ma a quasi un mese di distanza le ramificazioni di contagio rispetto a quell'evento. Secondo gli esperti i casi si stanno estendendo all'interno dello Stato. In particolare il contagio sembra si stia spostando verso nord e in particolare verso la contea di Penobscot e a all'estremo sud dove a preoccupare è l'area di Millinocket, all'estremità sud dello Stato nella contea di York.

Il virus nel carcere

Dalle ultime informazioni la situazione più pericolosa è quella che riguarda il carcere dove sono stati scoperti dei casi. Una propagazione del contagio all'interno dell'istituto di pena potrebbe creare ulteriori problemi alle autorità. Dei casi sono stati riscontrati anche all'interno di un centro di assistenza infermieristica. A questo focolaio è Stato collegato anche un decesso. Sulla situazione si è espresso il direttore del centro che si occupa della prevenzione delle malattie nel Maine. Il dottor Nirav Shah ha attribuito la diffusione del contagio proprio al matrimonio anche senza entrare direttamente nel dettaglio di come sia avvenuta la diffusione. “Non voglio commentare così tanto i meccanismi esatti del paziente numero uno, paziente numero due per paura di rivelare informazioni sanitarie potenzialmente private. Abbiamo avuto una grande collaborazione con così tante persone che sono state associate al matrimonio. Quindi siamo stati in grado di entrare in contatto con loro e grazie a quella fiducia e la loro fiducia in noi, siamo stati in grado di conoscere alcune delle dinamiche che si sono sviluppate. I casi positivi includono 56 ospiti così come i loro contatti secondari e terziari”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La catena dei contagi

Proprio i contatti secondari degli ospiti stanno provocando maggiori problemi alle autorità. Uno di loro fa parte infatti dello staff di una casa di cura il Maplecrest Rehabilitation & Living Center a Madison. In questo modo il virus si è diffuso ad altri 11 membri dello staff e ospiti a Maplecrest. Il virus è entrato nel carcere della contea di York, invece, perché uno dei membri del personale della prigione era al matrimonio. In questo moto sono stati infettati 18 membri del personale carcerario. Da loro il virus è passato poi a 38 detenuti per poi infettare anche cinque membri delle famiglie. Una reazione a catena che ha espanso l'effetto del contagio partendo dal fatto che al ricevimento hanno partecipato 65 persone. Ricevimento che si è svolto al Big Moose Inn Cabins and Campground a Millinocket, a circa 70 miglia a nord di Bangor, nel Maine. Una festa che di fatto ha violato le regole imposte nello Stato per evitare la diffusione del contagio. Il governatore aveva imposto infatti il limite di 50 persone all'interno dei locali mentre 100 all'aperto. Al momento i proprietari del complesso non hanno voluto fornire commenti rispetto alla diffusione del contagio partito proprio dalla loro struttura.

Fonte: NBC News →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento