Sabato, 16 Ottobre 2021

Coronavirus, sale la tensione per la corsa al vaccino

Sarebbe in corso una guerra segreta tra Trump e la Germania per garantirsi l'accesso al vaccino per il coronavirus in sviluppo nei laboratori dell'azienda tedesca CureVac

Sarebbe in corso una guerra segreta tra Washington e Berlino per garantirsi l'accesso al vaccino per il coronavirus. Lo scrive l'edizione domenicale del quotidiano tedesco Die Welt, che cita fonti del governo federale.

Il presidente Usa Donald Trump starebbe tentando di acquisire l'esclusiva solo per gli Stati Uniti di un vaccino che attualmente viene sviluppato dall'azienda tedesca CureVac con sede a Tubinga, nel Baden-Württemberg.

"La Casa Bianca avrebbe offerto per l'esclusività del vaccino "un'elevata somma" di denaro. A sua volta, il governo di Berlino avrebbe fatto la sua offerta all'azienda per poter utilizzare il vaccino "in Germania e in Europa".

La società con sede a Tubinga, in Germania, confida di avere un vaccino sperimentale pronto entro giugno o luglio per poi iniziare i test sugli esseri umani. Lo ha detto all'agenzia Reuters Florian von der Muelbe, Chief Production Officer e co-fondatore.

In qualità di CEO di CureVac, Daniel Menichella si è ritrovato invitato il 2 marzo alla Casa Bianca per incontrare Trump, il suo vicepresidente Mike Pence e rappresentanti di aziende farmaceutiche che lavorano su come rispondere alla pandemia. Lo ha rivelato la stessa società sul suo sito Web senza indicare se le offerte finanziarie fossero state messe sul tavolo.

Il ministero della sanità tedesco ha confermato la ricostruzione del Welt am Sonntag, secondo il quale il presidente Donald Trump aveva offerto fondi per attirare la società CureVac negli Stati Uniti.

Berlino sta cercando di impedire a Washington di persuadere la società tedesca a trasferire le sue ricerche negli Stati Uniti, insistendo sul fatto che nessun paese dovrebbe avere il monopolio di un futuro vaccino.

Fonte: Cnbc →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sale la tensione per la corsa al vaccino

Today è in caricamento