Coronavirus, la regione che vieta di fumare all'aperto: "Anche così riduciamo i contagi"

Da oggi non è consentito fumare in pubblico se non è possibile mantenere una distanza di due metri tra le persone in Galizia (Spagna): "Fumare senza restrizioni, anche su una terrazza senza limitazioni, con persone nelle vicinanze o in luoghi affollati, senza alcun allontanamento sociale, rappresenta un alto rischio di contagio"

Due ragazze sedute al tavolino di un bar in Spagna. Foto ANSA/EPA

La regione autonoma spagnola della Galizia impone il divieto di fumo all'aperto per frenare la diffusione del coronavirus. Lo riferisce El Pais aggiungendo che ci sono già altre cinque regioni del Paese che pensano di prendere la stessa misura. In base a una ordinanza approvata ieri dal governo regionale della Galizia, non è consentito fumare in pubblico se non è possibile mantenere una distanza di due metri tra le persone.

Nell'annunciare il provvedimento, il capo del governo regionale della Galizia, Alberto Nunez Feijoo, ha detto che diversi esperti avevano avvertito la sua amministrazione che "fumare senza restrizioni, anche su una terrazza senza limitazioni, con persone nelle vicinanze o in luoghi affollati, senza alcun allontanamento sociale, rappresenta un alto rischio di contagio".

Altre regioni iberiche potrebbero prendere spunto. Funzionari nella regione meridionale dell'Andalusia, insieme a quelli nelle regioni centrali di Castilla y Leon e Castilla La Mancha, oltre che a Madrid e Valencia hanno detto che stavano prendendo in considerazione restrizioni analoghe a quelle intraprese dalla Galizia, come ha riferito il giornale

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli scorsi mesi l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che i consumatori di tabacco saranno probabilmente più vulnerabili all'infezione dal virus e potrebbero aumentare la possibilità di trasmissione della malattia a causa del maggiore contatto delle dita con le labbra. Il sistema di governo altamente decentralizzato della Spagna rende le regioni responsabili dell'assistenza sanitaria, portando a un mosaico di misure diverse per frenare il virus in tutto il paese di 47 milioni di persone. L'epidemia di coronavirus ha fino a oggi risparmiato la Galizia, che ha solo 30 casi ogni 100.000 abitanti, uno dei più bassi tassi di contagio in Spagna, che è invece una delle nazioni europee più colpite dalla pandemia con quasi 29.000 morti da inizio emergenza.

Fonte: El Pais →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento