Martedì, 2 Marzo 2021
"Gesto grave e simbolico"

Corrado Augias restituisce alla Francia la Legion d’onore “in memoria di Giulio Regeni”

La decisione dopo che il presidente francese Macron ha conferito lo stesso riconoscimento al presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, “un capo di Stato che si è reso oggettivamente complice di efferati criminali”

Corrado Augias (foto CLAUDIO ONORATI/ANSA/DEF)

Corrado Augias ha annunciato che restituirà alla Francia la Legion d'onore in segno di protesta dopo che il presidente francese Emmanuel Macron ha insignito dello stesso riconoscimento il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi. Un gesto, quello di Augias, in memoria di Giulio Regeni, il giovane ricercatore torturato e ucciso in Egitto. 

Con una lettera al direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, il giornalista ha spiegato le motivazioni di questo gesto.  

"Caro direttore, domani lunedì 14 dicembre, andrò all'Ambasciata di Francia per restituire le insegne della Legion d'onore a suo tempo conferitemi. Un gesto nello stesso grave e puramente simbolico, potrei dire sentimentale. Sento di doverlo fare per il profondo legame culturale e affettivo che mi lega alla Francia, terra d'origine della mia famiglia. La mia opinione è che il presidente Macron non avrebbe dovuto concedere la Legion d'onore ad un capo di Stato che si è reso oggettivamente complice di efferati criminali. Lo dico per la memoria dello sventurato Giulio Regeni, ma anche per la Francia, per l'importanza che quel riconoscimento ancora rappresenta dopo più di due secoli dalla sua istituzione”

Per Augias, “il comportamento delle autorità egiziane, a partire dal suo presidente Abdel Fattah al-Sisi, è stato delittuoso, ha violato i canoni della giustizia, prima ancora quelli dell'umanità” e Macron “in questo caso ha fatto una cosa ingiusta”. 

Augias restituisce la Legion d'onore: "L'assassinio di Regeni è una sanguinosa ferita e un insulto"

Augias riporta anche il testo della lettera scritta all’ambasciatore francese. "Le rimetto le insegne con dolore, ero orgoglioso di mostrare il nastrino rosso all'occhiello della giacca. Però non mi sento di condividere questo onore con un capo di Stato che si è fatto oggettivamente complice di criminali. L'assassinio di Giulio Regeni rappresenta per noi italiani una sanguinosa ferita e un insulto, mi sarei aspettato dal presidente Macron un gesto di comprensione se non di fratellanza, anche in nome di quell'Europa che - insieme - stiamo così faticosamente cercando di costruire".

Nei giorni scorsi la Procura di Roma ha emesso quattro avvicinato si chiusura indagini per altrettanti funzionari dei servizi segreti egiziani per il sequestro e l’omicidio di Giulio Regeni. 

La legione d’onore è la più alta onorificenza attribuita dalla Repubblica francese, istituita da Napoleone Bonaparte nel 1802 per il riconoscimento di meriti civili e militari, sia a cittadini francesi sia a stranieri. Augias, la cui famiglia è originaria di Tolone, fu insignito della Legion d’onore del 2007. 

"Dopo le torture a Regeni stop alle relazioni diplomatiche con l'Egitto" 

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corrado Augias restituisce alla Francia la Legion d’onore “in memoria di Giulio Regeni”

Today è in caricamento