Martedì, 24 Novembre 2020

Corso di laurea "unico in Italia" rischia di saltare: c'è un solo iscritto

Tanti dubbi sul futuro del corso in Conservazione e Restauro degli strumenti musicali di Cremona: c'è un solo iscritto per il test di ammissione del prossimo anno accademico

Foto: Ansa. archivio

Un eccellenza vera, un orgoglio. Ma che si deve scontrare con la realtà. C'è un corso di laurea unico in Italia, con pochi eguali al mondo. A Cremona c'è il corso in Conservazione e Restauro degli strumenti musicali del corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali del dipartimento di Musicologia dell’Università di Pavia. I ministri di passaggio in città lo elogiano. Tuttavia c'è un solo iscritto per il test di ammissione del prossimo anno accademico, in programma tra 10 giorni.

Come scrive il Fatto Quotidiano, il corso era stato lanciato alcuni anni fa. E' sempre stato un percorso di nicchia, alle prime prove selettive si iscrissero in 16 per cinque posti, il numero massimo a disposizione per un indirizzo di studi pratico e dove quindi il rapporto allievi/insegnanti deve essere necessariamente basso. Una laurea speciale, che nei piani degli ideatori e di chi ha sostenuto il progetto, doveva diventare un ponte tra università e artigianato. Non mancò il sostegno del Comune e di fondazioni private. 

La novità era stata accolta positivamente e considerata un punto di forza per rilanciare l’immagine della città come centro universitario. Ora il futuro è un grosso punto di domanda.

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso di laurea "unico in Italia" rischia di saltare: c'è un solo iscritto

Today è in caricamento