Giovedì, 25 Febbraio 2021
La curva

A quante migliaia di casi al giorno bisogna scendere (al più presto)

"Finché l’Rt non torna sotto l’1, l’epidemia non è sotto controllo. E il numero assoluto di casi idealmente non deve essere superiore a cinque-diecimila al giorno" dice Stefano Merler, 51 anni, epidemiologo "che ha previsto tutto fin da febbraio"

Foto: Ansa

L'ultimo bollettino disponibile parla di 753 morti e 34.283 nuovi casi. Siamo ancora nel bel mezzo della seconda ondata.Gli esperti lo dicono da tempo, bisogna continuare a guardare all'indice Rt: "Finché l’Rt non torna sotto l’1, l’epidemia non è sotto controllo. E in contemporanea deve abbassarsi anche il numero assoluto di casi, che idealmente non deve essere superiore a cinque-diecimila al giorno, anche per permettere al contact tracing di tenere sotto controllo i focolai, come quest’estate". Parola di di Stefano Merler, 51 anni, ricercatore della Fondazione Bruno Kessler di Trento, considerato l’epidemiologo-matematico "che ha previsto tutto fin da febbraio" secondo il Corriere della Sera.

"Rt sotto a 1 già nei prossimi giorni"

Più che ad altri indicatori, per capire quanto e come fletterà la curva del contagio è necessario continuare a guardare all'indice Rt: "L’Rt è lo strumento fondamentale per dirci cosa succederà nelle prossime settimane - dice Merler al Corriere -  dal momento che misura l’indice di trasmissibilità del virus. I dati raccolti in emergenza possono essere incompleti e contenere errori. Senza dolo. Ma l’Rt è più che affidabile perché basato sui casi sintomatici, di cui abbiamo informazioni complete per il 95% dei pazienti contro il 30% della Germania. Al 3 novembre, ultimo valore comunica- to, era a 1,43. Domani sarà annunciato quello dell’11 novembre". Domani sarà quindi un giorno importante per capire a che punto siamo.

Rt sta scendendo, da settimane è in discesa: il 26 ottobre era a 1,5, il 23 ottobre a 1,7, dice l'esperto.

"La sua decrescita è iniziata intorno al 20 ottobre, quando è stato raggiunto il picco di trasmissione"

Perché Rt è un indicatore molto importante

Forse già adesso secondo Merler l'indice Rt è sotto il valore-soglia, "poiché viene aggiornato con qualche giorno di ritardo. Ma al momento non so quando i casi possono scendere ai valori più accettabili di cinque-diecimila". Trentamila casi al giorno sono ovviamente troppi per pensare di allentare le misure restrittive.

Ricordiamo ciò che gli esperti dicono da tempo. L'Rt calcolato solo sui casi sintomatici, pur rimanendo l'indicatore più affidabile a livello regionale e confrontabile nel tempo per il monitoraggio della trasmissibilità, potrebbe sottostimare leggermente la reale trasmissione del virus a livello nazionale. Ma Il motivo dell'utilizzo di questo criterio risiede nel fatto che il metodo statistico di calcolo di Rt è robusto se viene calcolato su un numero di infezioni individuate secondo criteri sufficientemente stabili nel tempo.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A quante migliaia di casi al giorno bisogna scendere (al più presto)

Today è in caricamento