Covid, Zaia: "Mi preoccupano i casi importati, controlli per chi torna dall'estero"

Il governatore del Veneto: "La seconda ondata? Nessuno sa se arriverà. Sarebbe bene che gli esperti non dichiarassero"

Luca Zaia, ANSA

"Il balzo dell'indice RT da 0,43% all'1,63% non mi preoccupa, perché in una realtà che ha un indice basso come il Veneto basta qualche caso in più per far balzare il dato. Il dato che mi preoccupa sono invece i virus importati, e l'esempio più eclatante è quello dell'imprenditore rientrato dalla Serbia e i 6 contagiati, oppure quello della badante rientrata dalla Moldavia che ha causato altri 6 contagiati. Per questo è necessario avere il massimo di controlli per chi torna da altri Paesi". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia oggi a SkyTg24, parlando del focolaio scoppiato in Veneto dopo il caso dell'imprenditore risultato positivo al Covid a Vicenza. Per il governatore in Veneto "la situazione è assolutamente tranquilla". "Noi assieme ai cittadini abbiamo fatto un ottimo lavoro in questi mesi e i risultati ci sono" ha aggiunto Zaia spiegando che il vero pericolo arriva dai casi "importati". 

Sul possibile ritorno del virus in autunno "sarebbe bene che gli esperti non dichiarassero, considerato che se avessimo la certezza che un esperto sa cosa accadrà al prossimo autunno-inverno bisognerebbe subito dargli il premio Nobel. La verità è che non lo sappiamo. Per non sbagliarci il Veneto ha già annunciato che schiererà l’artiglieria pesante, che vuol dire che non so dire se arriverà ma di certo non ci troverà impreparati. Non è il caso di fare allarmismo ma non possiamo abbassare la guardia". 

Il presidente della Regione Veneto ha commentato anche il sondaggio sul gradimento dei governatori locali, che lo indica come il più apprezzato in Italia. "È ovvio che è una soddisfazione che condivido con la mia squadra. Dico anche che sono sondaggi da ritarare considerato che abbiamo avuto anche una grande visibilità, nel bene o nel male, a causa del Coronavirus. Leopardi nel Sabato del villaggio diceva che il sabato è meglio della domenica perché anticipa la festa, mi sa che siamo già arrivati alla domenica quindi quando c’è un sondaggio così buono si pensa sempre al prossimo, perché se avessi anche un centesimo di punto in meno il dato sarebbe che Zaia scenda. Comunque vuol dire che sette cittadini su dieci apprezzano la nostra amministrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: SkyTg24 →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento