rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022

La crisi non guarda in faccia nessuno: giù i redditi di notai e avvocati

I notai hanno visto diminuire in cinque anni del 45% i loro redditi. Altre professioni colpite sono gli architetti, che hanno perso il 32,1% e gli ingegneri che hanno perso il 25,8%

La crisi picchia duro anche professionisti che fino a pochi anni fa "navigavano nell'oro".

In base ai dati del terzo Rapporto Adepp sulla previdenza privata rielaborato dal Sole24ore che ha incrociato i dati con quelli delle singole Casse previdenziali, ad esempio, i notai hanno visto diminuire in cinque anni del 45% i loro redditi.

Altre professioni colpite sono gli architetti, che hanno perso il 32,1% e gli ingegneri che hanno perso il 25,8%.

La crisi in definitiva colpisce i liberi professionisti come gli altri lavoratori, non si salva più nessuno, come scrive Libero:

Ad esempio gli avvocati che in cinque anni hanno perso il 17% del loro reddito. Colpa della crisi, secondo Alberto Bagnoli, presidente della CAssa forense, ma anche dei costi della giustizia. Le entrate più falciati sono comunque quelle dei notai: quasi dimezzate. Non va meglio per i tecnici: geometri, ingegneri, architetti e periti industriali che contano la paralisi dell'edilizia e delle costruzioni, spiega il presidente di Inarcassa, Paola Muratorio.

Giù anche i redditi di biologi (il 20,3% in meno) e infermieri (-17%) per colpa dei tagli alla sanità. Tengono invece le professioni contabili, ovvero commercialisti che perdono l'8,8% del reddito e i ragionieri che si fermano a un -3,1%.

Dall'analisi dei dati emerge, in generale, che le donne guadagnano comunque meno (anche meno della metà) dei colleghi maschi. La forbice più ampia si registra tra gli ingegneri dove il reddito medio è di 35mila euro, le donne non arrivano a 20mila euro. La differenza è minima tra gli infermieri.

Fonte: Libero →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi non guarda in faccia nessuno: giù i redditi di notai e avvocati

Today è in caricamento