Giovedì, 23 Settembre 2021

La Reggia di Caserta perde i pezzi: crolla una parte del tetto

L'incidente è avvenuto il primo maggio: è crollata una parte del tetto della struttura. Di recente erano stati fatti lavori urgenti

(foto da Twitter)

CASERTA - Un nuovo, ennesimo, danno ha colpito la cultura e l'arte italiana, dopo i casi di Pompei ed Ercolano. Lo scorso primo maggio - ma la notizia è circolata solo oggi - è crollata una parte del tetto della Reggia di Caserta, probabilmente a causa delle frequenti infiltrazioni d'acqua sul lato sinistro del capolavoro di Luigi Vanvitelli.

Il crollo è avvenuto nella zona del palazzo occupata dall'Aeronautica Militare, in un punto del tetto compreso tra due comignoli che sono stati oggetto di lavori urgenti piuttosto recenti. Al di sotto del tetto ci sono le camerate, al piano inferiore le aule e subito sotto gli appartamenti storici che potrebbero subire danni da eventuali infiltrazioni. Per una settimana, dunque, il foro è rimasto scoperto con abbondanti infiltrazioni d'acqua tenuto conto delle piogge dello scorso weekend.

"Abbiamo attivato il pronto intervento per le immediate riparazioni", ha affermato il Sovrintendente del Polo museale di Napoli e Caserta, Fabrizio Vona, che aggiunge: "Purtroppo negli anni scorsi i fondi per la manutenzione non erano adeguati e sufficienti".

Fonte: Il Mattino →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Reggia di Caserta perde i pezzi: crolla una parte del tetto

Today è in caricamento