Giovedì, 26 Novembre 2020

Giovane curdo-siriano si dà fuoco davanti alla sede dell'Unhcr 

E' successo stamattina a Ginevra, in Svizzera: il 21enne, domiciliato in Germania, si è cosparso di benzina e si è dato fuoco. I soccorsi lo hanno mantenuto in vita per poi trasportarlo in un ospedale specializzato a Losanna

L'elicottero dei soccorsi davanti alla sede dell'Unhcr a Ginevra

Mentre la situazione al confine tra Turchia e Siria rimane appesa ad un filo, con la tregua che dovrebbe terminare alle ore 21 italiane, continua il dramma del popolo curdo-siriano, che Erdogan sembra intenzionato ad estirpare con la forza. I curdi si sentono abbandonati, tanto che oggi, un uomo di origini curdo-siriane ha deciso di darsi fuoco per protesta davanti alla sede dell'Unchr a Ginevra, in Svizzera.

Come racconta il sito de La Tribune de Genève, l'uomo si è cosparso di benzina nel cortile dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, tra Rue de Montbrillant e Avenue de France, prima che intervenissero i mezzi di soccorso, che in elicottero hanno trasferito il ferito in un ospedale di Losanna, specializzato nelle cure per gli ustionati gravi. 

Un altro quotidiano svizzero, '20 Minutes', ha invece rivelato alcuni dettagli sull'identità dell'uomo: si tratta di un giovane curdo-siriano nato nel 1998 e domiciliato in Germania. I soccorritori intervenuti sul posto sono riusciti a mantenerlo in vita. I residenti hanno sentito delle urla intorno alle 7.40 e molti hanno assistito alla scena. La polizia ha reso noto che diverse persone sono in stato di shock.

Fonte: La Tribune de Genève →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane curdo-siriano si dà fuoco davanti alla sede dell'Unhcr 

Today è in caricamento